Commenta

Predoni dei cimiteri,
restano agli arresti
i tre bergamaschi

C’è il pericolo che tornino a delinquere quindi resteranno agli arresti i tre bergamaschi fermati dopo aver depredato il cimitero di Cervignano d’Adda lo scorso 17 ottobre. I tre erano stati fermati dai carabinieri di Crema a Rivolta d’Adda con a bordo delle statue di bronzo appena rubate al camposanto lodigiano. Ad aggravare la loro posizione c’è anche la violenza usata nello sradicare le statue dalla loro sede.
Così, essendo tutti e tre tossicodipendenti e senza un lavoro fisso il giudice ha deciso: Francesco C. e Gian Luca G. 36enne di Fontanella resteranno in carcere, mentre Simone A. 27enne di Antegnate agli arresti domiciliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti