Ultim'ora
Commenta

Danno fuoco all’azienda
in crisi, e cercano di
truffare l’assicurazione
Denunciato dirigente cremasco

C’è la crisi e c’è chi tenta di trarne vantaggio truffando le assicurazioni. E’ successo a Prata di Pordendone, dove due dirigenti di una ditta specializzata nella lavorazione del legono, la Hdb Spa, tra cui un cremasco, A.P. 53 anni, residente ora a Ripalta Arpina e prima a Vailate, hanno pensato di dare fuoco all’azienda per chiedere poi un risarcimento, abnorme e ingiusto all’assicurazione.
Era il luglio del 2011 quando, dopo aver volontariamente provocato l’incendio di uno dei capannoni della ditta e distrutto il materiale di risulta appositamente immagazzinato, avevano predisposto una falsa documentazione attestante un valore assolutamente superiore al reale della merce distrutta, al fine di ottenere un consistente risarcimento dall’assicurazione. I carabinieri, erano immediatamente riusciti a scoprire il coinvolgimento di un dipendente, in possesso del quale erano state trovato una una tanica di benzina, uno straccio imbevuto di combustibile ed un paio di cesoie. L’operaio era finito in manette e per scagionare il suo proprietario si era inventato un rancore nei suoi confronti. Le indagini, proseguite, hanno permesso di accertare anche le responsabilità di altre tre persone, delle quali due dirigenti. Tra questi il cremasco, al quale è stato contestato un ruolo nell’organizzazione della truffa messa in atto dopo la crisi aziendale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti