Commenta

Nuovi treni, Pd: “Slitta
l’insediamento e ancora non
si sa su quali linee”

“Anche oggi la giunta Maroni si è contraddistinta per la solita politica di annunci che a conti fatti non aggiunge molto a quanto già si sapeva. Rispetto a quanto declamato in pompa magna venti giorni fa, infatti, la delibera di Giunta non riporta nessuna novità significativa se non un treno nuovo in più che si aggiunge ai 62 già noti dei quali, peraltro, metà risalgono al contratto di servizio stipulato da Regione Lombardia e Trenord nella precedente legislatura”. Lo dichiarano i due consiglieri regionali del Pd Agostino Alloni E Jacopo Scandella in merito alla conferenza stampa tenuta questa mattina dal presidente Maroni e dall’assessore regionale ai trasporti Del Tenno. “Per un treno in più che viene annunciato – continuano – dobbiamo registrare uno slittamento dei tempi per quanto riguarda il loro inserimento nella rete ferroviaria. Se tre settimane fa si parlava di febbraio 2014, ad oggi la Giunta ha posticipato a primavera il termine entro cui i pendolari potranno vederli circolare. Ma il punto di domanda rimane sempre lo stesso nonché la questione vera che interessa i pendolari: su quali linee verranno posizionati. Ancora oggi non è dato saperlo. Lanciamo un appello all’assessore regionale Del Tenno – concludono – Il prossimo 14 e 21 novembre si terranno le riunioni dei 4 quadranti lombardi durante le quali si discuterà dei problemi del trasporto pubblico regionale. Chiediamo all’assessore di cogliere questa occasione per presentare ai rappresentanti delle istituzioni pubbliche e dei comitati dei pendolari che saranno presenti al tavolo un cronoprogramma che scandisca esattamente i tempi e le modalità di distribuzione dei nuovi convogli”
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti