Commenta

Maratonina e Marian Ten, su il sipario
Presentate le edizioni del 2013

Crema torna a correre. La carica dei duemila corridori è pronta a partire dall’arco di Porta Serio e ad affrontare la 7^ Maratonina Città di Crema o il alternativa, per i meno allenati, la 4^ Marian Ten, dieci chilometri non competitivi in città.
Manca ancora più di una settimana all’edizione 2013 delle due corse, la prima competitiva in ricordo di Daniele Verga, la seconda amatoriale in memoria di Marianna Rota, ma le iscrizioni, come sempre fioccano presso la sede degli organizzatori e on-line.
Sono infatti già mille gli iscritti alla Maratonina e 380 (dati di ieri sera) alla Marian Ten che si svolgeranno il 17 novembre. A presentare l’evento, oltre al sindaco Stefania Bonaldi, al consigliere incaricato allo Sport, Walter Della Frera, e ai rappresentanti del Rotary Club San Marco, del Panathlon, e della famiglia Rota, Michele Rota, gli organizzatori della manifestazione, Franco Pilenga, Elena Ginelli e Ramon Orini della Biker & Run
Tante le novità illustrate da Franco Pilenga, a partire da una revisione del percorso e dalle partenze diversificate per le due corse. La Marian Ten partirà infatti alle 8,30 dall’arco di Porta Serio e arriverà alla statua di piazza Garabaldi, mentre la Maratonina, alle 9,15 con partenza e arrivo da Porta Serio.
Altra novità, l’accordo con le Tavole Cremasche per promuovere la manifestazione Tortelli&Tortelli, e per invogliare i tanti partecipanti, che come sempre arriveranno da tutta Italia, a fermarsi a degustare il tipico piatto cremasco, alla manifestazioni che si svolgerà a CremArena proprio in quei giorni.
Quindi un nuovo connubio: sport e gastronomia per una manifestazione che mira a diventare sempre maggiore, tanto che in vista della candidatura di Crema a Città europea dello Sport, gli organizzatori mirano a proporre una vera Maratona. Ultima novità: è probabile che dall’anno prossimo le due manifestazioni si divideranno e che la Marian Ten sarà organizzata in un periodo più caldo.
E anche quest’anno non mancherà la finalità benefica della manifestazione che lo scorso anno ha elargito ben 20mila euro. Quest’anno gli organizzatori hanno deciso di devolvere parte del ricavato all’associazione “Clinica del Sorriso”, presente il giorno della corsa. I partecipanti potranno decidere se devolvere i 10 euro di cauzione del cip all’associazione, in cambio di un biglietto per una sorta di estrazione che mette in palio tre cesti da 150 euro di prodotti.
Quindi tutto pronto per la gara che attirerà come sempre nomi di prim’ordine nel panorama internazionale dei maratoneti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti