Cronaca
Commenta

Acqua, investimenti da 800mila
euro per migliorare
la rete della città

Quasi un milione di euro per migliorare il servizio idrico della città A dare il via libera agli interventi, a carico di Aato e eseguiti da Padania Acque Gestioni, la giunta comunale a seguito di gravi problemi di portata e alla mancanza di pressione riscontrati su tutta la rete idrica. Gli interventi, che dureranno circa un anno e mezzo, prevedono la realizzazione di nuovi pozzi e la sistemazione degli impianti in varie zone della città, che miglioreranno l’approvvigionamento idrico per circa 11mila 500 utenze, delle quali 87% domestiche. Il primo pozzo, dal costo di circa 210mila euro, verrà quindi realizzato nella zona di Ombriano (in via Ferrario) ed il secondo a S. Maria (in via Bramante). L’investimento per quest’ultimo sarà di 400mila euro.
Inoltre verranno sistemati gli impianti di via Brunelli a S.Stefano, di via Miglioli a S.Bernardino, di via De Marchi a Crema Nuova e di via Dogali a S.Bartolomeo per renderli di nuovo pienamente funzionali ed aumentarne l’efficenza. “Si tratta di un importante intervento per mettere mano in modo strutturale al tema introducendo una modernizzazione tecnologica ed un efficientamento complessivo della nostra rete di acquedotto e puntare con determinazione a migliorare la fruizione del servizio essenziale per eccellenza, appunto quello dell’acqua domestica”, afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Fabio Bergamaschi.
Già effettuati interventi per l’efficientamento della rete che serve l’Ospedale Maggiore, ed il collegamento alla rete di Capergnanica, per servire la città in caso di emergenza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti