Commenta

Coltello alla gola,
casalinga rapinata
in casa a Spino d’Adda

Una ventina di minuti in balìa dei rapinatori. E’ successo ad una 46enne di Spino d’Adda che uscita, giovedì mattina, per prendere il bidone della spazzatura, ha lasciato il passaggio aperto a due rapinatori, che una volta rientrata l’hanno presa per i capelli e con un coltello puntato alla gola si sono fatti consegnare oro e denaro. I due, guanti in lattice e volto coperto da calze in nylon, hanno tenuto in ostaggio la donna per venti minuti circa e hanno rastrellato oro e circa 2mila euro che la famiglia aveva in casa, compresa la fede nuziale che Maria R. R. (questo il nome della 46enne) aveva al dito. Poi si sono dileguati. Questo non è il primo fatto violento a Spino d’Adda. Circa un mese fa a subire una rapina era stato il titolare della gioilleria Malusardi, anche lui minacciato e malmenato dai rapinatori.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti