Cronaca
Commenta

Rubano oltre 1600
litri di gasolio, due
kosovari condannati

Ancora furti di gasolio al cantiere del metanodotto Cervignano-Zimella. Ma questa volta i malviventi sono stati scoperti, arrestati e condannati. Si tratta di due kosovari, Fahrush B. 37enne carpentiere, incensurato in Italia, il quale ha chiesto ed ottenuto otto mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione ed è stato immediatamente scarcerato. Il suo compagno Egzon A., 23enne muratore già arrestato il 9 febbraio 2012 dai carabinieri di Bagnolo quando era stato trovato su un monovolume Opel insieme a dei complici responsabili del furto del gasolio presso il cantiere della Paullese a Dovera, è stato invece condannato a 16 mesi da scontare provvisoriamente ai domiciliari ad Orzivecchi. Erano le 5 del mattino di sabato 5 ottobre quando i carabinieri di Creba hanno sorpreso i due kossovari all’interno del cantiere a Segnano. I due erano a bordo di una Volkswagan Golf nel baule della quale i militari hanno trovato quattro taniche di gasolio da 25 litri ciascuna, asportate da un escavatore di proprietà dell’impresa ‘Bonatti spa’ di Parma che sta realizzando il metanodotto. Un più approfondito controllo ha permesso poi ai militari di ritrovare nei paraggi altre undici taniche identiche delle quali nove piene di gasolio per un totale di altri 225 litri.
La perquisizione al domicilio dei due a Orzinuovi, eseguita dai carabinieri del luogo, ha consentito di recuperare altre 66 taniche delle quali 53 piene di gasolio, per un totale di altri 1325 litri e un imbuto con tubo di gomma. Tutto il materiale è stato sequestrato ed ora si trova riposto nei magazzini comunali di Sergnano, in attesa di stabilirne la provenienza. La presenza in casa delle taniche e del gasolio, del valore di circa 2700 euro, è costata una denuncia per ricettazione ai due conviventi degli uomini di 22 e 25 anni. I carabinieri stanno indagando per scoprire la provenienza di questo ingente quantitativo di carburante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti