Un commento

Mercatini al Sant’Agostino,
Beretta attacca la giunta:
‘Rispetti le regole’

“Il Centro Culturale S. Agostino è diventato un mercato? Tra la mostra-mercato “Fiera del benessere”, quella del “Gas tessile” piuttosto che quella del “Piccolo antiquariato e del vintage” sembrerebbe proprio di sì”. A chiederselo è il consigliere comunale del Pdl, Simone Beretta, che punta il dito contro tutte le mostre mercato organizzate in questi mesi nell’area del museo civico cittadino. Un’area, a suo dire,
inidonea alla vendita che non si può consentire con una delibera di giunta.
“Lo ritengo – incalza Beretta – un “abuso di potere”.ì. Esiste un regolamento che consente la vendita di prodotti al Centro Culturale S. Agostino e a quali condizioni? Quali sono le tariffe dovute che la giunta chiede al dirigente di settore di applicare? Può un dirigente applicarle se il consiglio comunale non ha mai trasformato l’area del Centro Culturale S. Agostino a funzione commerciale? Quanto costa ogni metro quadrato di esposizione? In quale modo il comune introita questi soldi? Su quali capitoli? E quali sono gli spazi del Centro Culturale S. Agostino dove è possibile esporre la merce da proporre a probabili clienti? Può la giunta decidere come, quando e chi può occupare quegli spazi?”, si chiede l’ex assessore, richiamando il comune al rispetto delle regole e annunciando una interpellanza sulla questione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • gino

    Al di là della scelta del tipo di evento, mi sembra un bel modo per recuperare quel bel posto e portarci i cittadini all’interno.
    Prima era molto poco utilizzato e qualcuno manco lo conosceva.
    Ora un poco rinasce.
    Per le questioni tecniche lascio ad altri il giudizio.

    Ho come l’impressione che ogni giorno ci sia una critica diversa ogni volta su argomenti diversi senza che poi porti a nulla di costruttivo, solo per creare fastidio o polemica inutile e sterile.

    In questo modo pensate di avvicinare i cittadini a voi ma vi sbagliate, la gente è stufa di negatività, la allontanate ulteriormente.

    Invece di criticare e basta perchè non proponete un evento in più con una idea nuova? Magari seguendo i criteri che si ritiene giusti?

    Costruiamo insieme e non distruggiamo.

    Beretta usi la sua esperienza per aiutare e non solo per mettere i bastoni tra le ruote.
    Grazie.