Un commento

Ucraina ferita mentre
tenta di rapinare
il suo ex, due arresti

E’ stata ferita alla coscia con un’arma da fuoco durante una colluttazione che ha coinvolto l’amico  albanese e l’ex fidanzato, un macellaio cremasco di 47 anni. La donna, un’infermiera ucraina di 40 anni, è però finita agli arresti insieme all’albanese per rapina in concorso, minaccia aggravata e porto illegale di arma comune da sparo. E’ successo a Brescia. Secondo i carabinieri, il 23 settembre scorso la 40enne aveva attirato con una scusa sul monte Maddalena l’ex fidanzato, al quale aveva chiesto più volte la restituzione di 8 mila euro che gli aveva prestato quando progettavano di andare a vivere insieme. Ad attenderli c’era l’amico albanese armato di pistola, una calibro 32 detenuta illegalmente. Nel tentativo di disarmare l’albanese e fuggire, il 47enne ha innescato una colluttazione durante la quale è stato esploso un colpo di pistola,che ha ferito la donna alla coscia. Per l’infermiera e il complice, il gip ha disposto la custodia cautelare agli arresti domiciliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lollo

    Pirla il macellaio a farsi una cosi’! Moglie e buoi dei paesi tuoi….