Ultim'ora
11 Commenti

C’è la crisi, comune
assume fundraiser
per cercare fondi

Il comune assume una persona per cercare fondi. In un periodo di crisi il comune cerca una nuova strada per trovare le risorse necessarie per portare a termine progetti e opere, e come già annunciato a più riprese dallo stesso sindaco Stefania Bonaldi, cerca un fundraiser.
“Il periodo che stiamo vivendo – dichiara il sindaco Stefania Bonaldi – causa mancata liquidità e mancati trasferimenti statali, è drammatico per le Amministrazioni comunali. La scelta del Governo di abolire l’Imu crea non poche difficoltà alle casse del nostro Comune, che su quei trasferimenti contava e che aveva messo a bilancio. Saranno verosimilmente coperti, ma non ci è dato sapere quando e noi quotidianamente dobbiamo lottare per garantire i servizi ai cittadini. Ecco perché, già nel mio programma amministrativo, avevo indicato la necessità di dotarmi di una figura con alta professionalità in grado di intercettare, attraverso bandi europei o forme di crowdfunding, quei soldi che spesso ci sono ma che non vengono erogati per incapacità di elaborare dei progetti adeguati. Pur essendo un incarico fiduciario, legato al mandato, il profilo sarà selezionato su base comparativa e tramite avviso pubblico”.
Il lavoratore sarà inquadrato in categoria D1, a tempo determinato e part time di 18 ore settimanali per un periodo di 18 mesi e comunque non oltre il mandato del sindaco.
“Inizialmente volevamo individuare una unità interna deputata al fundraising, poi analizzando meglio la tipologia di profilo abbiamo ritenuto più opportuno selezionare all’esterno un professionista del settore – conclude Bonaldi – perché ad oggi mancano, all’interno del Comune, persone specificamente formate in tal senso. Sono infatti attività innovative per un ente pubblico, sempre più orientato alla co-progettazione con privati e alla trasparenza dei processi decisionali. Sarà però compito preciso del fundraiser formare e qualificare anche altri dipendenti, secondo gli obiettivi preposti, in modo da disporre poi di unità interne.”
L’intenzione è di costituire all’interno dell’ente una struttura stabile che metta a sistema le risorse umane progettuali delle diverse Direzioni, a cui assegnare, dopo un periodo di affiancamento, la gestione di fundraising coordinando le attività progettuali e le destinazioni dei finanziamenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti