Ultim'ora
5 Commenti

Vandali, degrado e rifiuti
Ombriano e Sabbioni abbandonati
La denuncia del consigliere Arpini

Sopra, le foto scattate dal consigliere Tino Arpini

Degrado, erba alta, vandalismi notturni. Questa la situazione descritta dal consigliere di ‘Solo cose buone per Crema’, Tino Arpini per i quartieri di Ombriano e Sabbioni. Macchina fotografica alla mano il consigliere di minoranza ha documentato la situazione di alcuni angoli e vie dei due quartieri segnalando alla giunta comunale i vari problemi della città. A partire dell’erba mai sfalciata delle aiuole, fino ad arrivare ai cartelli stradali provvisori mai rimossi, ai rifiuti abbandonati nelle rogge o nei cestini e ai vandali che stazionano, dice Arpini, ogni sera nella zona della palestra Toffetti. Una situazione che il consigliere comunale definisce insopportabile ormai per i residenti che si sentirebbero abbandonati dall’amministrazione.
“Ci saranno mille ragioni che gli amministratori di turno vorranno portare a giustificazione del fatto che vado a denunciare, ma gli abitanti del più grande quartiere cittadino non ne possono più di essere ricordati solo in occasione della emissione di cartelle esattoriali o di pagare tasse nazionali e locali, nella loro girandola di denominazioni, e di essere snobbati da tanti servizi che dovrebbero essere erogati ad una società civile e urbanizzata. Ma, ancor peggio, di essere proprio dimenticati per tanti servizi che altre parti della città godono, e quindi di subirne discriminazioni in questa cosiddetta periferia”, afferma Arpini, accusando la giunta e il sindaco Stefania Bonaldi di curare soli il centro della città.
“Ho notato, ad esempio, che le aiuole degli alberi in via Gramsci e via Boldori sono state rasate delle erbe spontanee, la via Chiesa, al contrario, è nelle condizioni che le foto dimostrano. Per gli ombrianesi via Chiesa è il centro vissuto quotidianamente, ed è in stato di abbandono totale, con erbacce, immondizia che vi si accumula e addirittura un gattino in putrefazione da una settimana. Non è una polemica pretestuosa, perché prima di denunciare queste carenze ho atteso fiducioso da due mesi, credendo che esistesse un turno del servizio di rasatura e sperato che almeno per la festa patronale di ferragosto si intervenisse, ma inutilmente”, continua Arpini, segnalando anche un altro problema, che riguarda in questo caso tutta la città, quello dell’abbandono dei rifiuti e in particolar modo dell’uso dei cestini come se fossero cassonetti per la raccolta indifferenziata. Un problema già segnalato anche da Scs Gestioni qualche mese fa e che sta portando l’amministrazione a ragionare sul fatto di diminuire i cestini in città per evitare il problema dovuto soprattutto all’inciviltà.
Insomma una serie di problemi, già segnalati anche dai cittadini, che il consigliere Arpini ha voluto ribadire a difesa del suo quartiere per il quale chiede una maggiore presenza di vigili, in particolare del vigili di quartiere “che non veda solo chi contravvenire, ma anche esigenze di fondo del quartiere”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti