Commenta

Pallacanestro Crema
settore giovanile al top
Al via il campionato

Prima che la formazione che tenterà di ripetere (o migliorare) i risultati degli ultimi campionati di serie C scaldi i motori, sono i più giovani a scendere per primi sul parquet per iniziare la stagione 2013/14 della Pallacanestro Crema. Quello che sta per iniziare sarà un anno importantissimo per il settore giovanile biancorosso, con tanti cambiamenti rispetto alle scorse stagioni.
Abbiamo incontrato Gloria Severgnini, responsabile del settore giovanile del sodalizio cremasco, per conoscere meglio le novità di quest’anno.
Quest’anno tutte le formazioni giovanili tenteranno l’accesso ai campionati elite: che cosa è cambiato rispetto allo scorso anno?
E’ una decisione frutto del lavoro svolto in palestra gli scorsi anni.
Il continuo lavoro fatto per migliorare la preparazione dei nostri tecnici, che ha impegnato risorse umane ed economiche della società, ci ha portato a poter ambire a questi campionati. Per gli under 17, 14 e 13 sarà uno stimolo del tutto nuovo.Sappiamo che sarà davvero un’impresa ardua ma secondo noi, comunque vada, sara’ un momento di crescita per tutti.
In cosa si differenzia l’offerta minibasket della Pallacanestro Crema rispetto a quella di altre società?
Non amo guardare in casa di altri per sottolineare le carenze altrui e le differenze negative dei vari progetti, anche se con il passare del tempo secondo me alcune differenze risaltano in maniera lampante.
Sono orgogliosa invece di dire che dopo alcuni anni di grande lavoro e grande impegno, il progetto mini basket e settore giovanile gode di organizzazione e offerta tecnica davvero notevole. Nonostante le difficolta’ nel trovare ore e spazi in palestra, grazie all’aiuto e alla disponibilita’ delle famiglie nell’accompagnare i figli in varie strutture del circondario riusciamo ad accontentare tutti i nostri iscritti.
In che cosa consiste la sinergia con l’Olimpia Milano e che vantaggi porterà ai giovanissimi in maglia biancorossa?
La collaborazione con Olimpia Milano è la ciliegina sulla torta.
Essere centro formazione Olimpia, l’unico fuori dall’hinterland milanese, vuol dire offrire la possibilità ai giovani atleti di essere ”monitorati” da vicino da una delle società più importanti a livello nazionale. E’ un sicuro passo in avanti, non solo per i ragazzi, ma per tutti noi. Rapportarsi con le società di vertice, avere frequenti interscambi tra i nostri tecnici ed i loro ed applicare i loro metodi insegna davvero tanto, a livello gestionale,organizzativo e tecnico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti