Ultim'ora
Commenta

Sicurezza, non si placa
la polemica, Lega: ‘Il sindaco
nega ancora il problema’

Non si placa la polemica sollevata dalla Lega Nord sulla questione sicurezza in città. Dopo la presa di posizione del sindaco Stefania Bonaldi, la lega accusa il primo cittadino di negare ancora una volta l’esistenza del problema. ”
“La Lega cremasca – si legge nel comunicato – non può non esprimere il proprio sconcerto nell’apprendere come il sindaco, oltre a negare ancora una volta l’esistenza di un problema, basi le proprie decisioni, in merito al tema del contrasto a fenomeni che creano allarme sociale, ricorrendo a semplici ricerche su internet, anziché chiedere dei pareri ad esperti del settore.
Se questo è il metodo per amministrare la città allora ci permettiamo di segnalare come in rete siano facilmente reperibili informazioni che smentiscono quanto affermato nel comunicato emanato dal comune, peraltro già a conoscenza del sindaco in quanto contenute in una interrogazione sul tema del commercio abusivo e dell’accattonaggio molesto presentata ad aprile scorso”. La Lega suggerisce al sindaco di visionare sul sito della Camera dei Deputati la risposta dell’allora Ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri (oggi Ministro della Giustizia), ad una interrogazione parlamentare del 17 ottobre 2012, riguardante le iniziative per incrementare e migliorare l’impiego delle forze di polizia nel contrasto allo sfruttamento dei disabili a scopo di accattonaggio, oltre a ricordare come dietro a tale fenomeno sia presente un vero e proprio “racket”. “Il Ministro – dice la Lega – ha affermato che ‘lo sfruttamento dell’accattonaggio potrà essere contrastato anche con specifiche ordinanze adottate dai sindaci in base all’articolo 54 del Testo Unico degli Enti Locali, dando attuazione al decreto ministeriale che, nel contesto della sicurezza urbana, fa esplicito riferimento a tale fenomeno'”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti