3 Commenti

Donna violentata nei bagni di un bar,
arrestato 21enne egiziano clandestino

L'arrestato G.K.

Un egiziano clandestino di 21 anni arrestato per violenza sessuale. E’ stato bloccato dai carabinieri della compagnia di Crema e si trova ora in carcere. E’ accusato di aver abusato di un’operaia della zona all’interno dei bagni di un bar del Cremasco.
Drammatica la ricostruzione di quanto avvenuto attorno alle 22 del 15 agosto: donna afferrata con forza per un braccio, spinta nell’area toilette e costretta a subire atti sessuali. La vittima della violenza è poi uscita e, dolorante, ha chiesto aiuto ad un’amica, è stata accompagnata nell’ospedale più vicino e indirizzata alla nota clinica milanese Mangiagalli. I militari dell’Arma, allertati, si sono immediatamente attivati in accertamenti e, grazie alle informazioni raccolte durante la notte, hanno rintracciato la mattina dopo (da un artigiano dove aveva cercato lavoro) il nordafricano, che pare abbia raccontato il suo gesto ad un amico addirittura vantandosene. Prima di essere bloccato il 21enne, al momento dell’identificazione, con un pretesto ha tentato di sottrarsi al controllo: ha spinto il maresciallo intervenuto a terra e ha colpito un altro carabiniere al basso ventre. E’ stato sottoposto successivamente a fermo per violenza sessuale, lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale e portato nella casa circondariale di Cremona. Il tribunale di Crema, valutati gli atti e la richiesta del pm, ha applicato il 19 agosto la custodia cautelare in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ITA

    Tanto grazie al nuovissimo Svuotacarceri fra 2 giorni è fuori…

  • GiulioC

    Essendo egiziano si potrebbe consegnare all’Esercito del suo paese accusandolo di essere un fomentatore delle rivolte popolari…
    In ogni caso purtroppo la cronaca è piena di atti di violenza sule donne a prescindere dalla nazionalità di chi li compie, la violenza sulle donne è uno dei reati più aberranti e nasce, dobbiamo avere il coraggio di ammetterlo noi maschi, in una cultura che ancora vede nella donna una preda sessuale o un”possesso” e non una persona con gli stessi diritti (e doveri): dobbiamo avere il coraggio di ammettere che se una donna va con diversi partner è una p.., se un uomo ha diverse partner invece è un figo, che se una moglie tradisce il marito è una vergogna, se l’uomo tradisce la moglie è perchè non riesce a trovare in casa quello che trova fuori e via con certe assurde giustificazioni

  • Samuele

    Figurati se non era un immigrato e clandestino.. unica via: castrazione chimica