10 Commenti

Austroungarico, non
si placa la polemica, Beretta
furioso con Bergamaschi

Non si placa la polemica tra il Pdl e l’assessore Fabio Bergamaschi. Al centro ancora il mercato Austroungarico e i problemi per la mansarda concessa all’istituto musicale Folcioni. Le dichiarazioni dell’assessore per controbattere alle critiche del Pdl non sono piaciute a Simone Beretta che ha detto di essere molto arrabbiato con Bergamaschi che accusa di non aver ancora fatto nulla dal suo insediamento. “Capisco che non avendo a oggi ancora realizzato praticamente niente e peggiorato il decoro della città, sempre più sporca e piena di buche pericolose e strade dissestate, pensi di lavarsi la coscienza lanciando strali contro il Pdl. Questo è l’errore macroscopico. Il Pdl non merita il maldestro tentativo di essere sputtanato da  un assessore che in un anno non ha saputo neppure mettere a norma la piscinetta alla Colonia Seriana e si è fatto prendere per i fondelli, insieme ad altri colleghi, sul palazzetto dello sport”, esordisce Beretta, pretendendo le scuse di Bergamaschi. E non solo per sé, ma anche per le  amministrazioni precedenti, che secondo Beretta, l’assessore avrebbe offeso. “Non si è chiesto perché fino all’altro ieri non era stato possibile collegare con una banalissima scala la mansarda al Centro culturale S.Domenico? E perché è stato possibile solo oggi? Ce lo stiamo chiedendo in tanti. Cosa sarà mai cambiato dalle parti della Sovrintendenza così che  ultimamente molto di ciò che ieri non era possibile oggi è diventato praticabile? Vivevano su Marte i sindaci che ho citato e le amministrazioni che si sono succedute?”

Critiche anche per la proposta di progetto presentata alla Sovrintendenza. Secondo Beretta il San Domenico non ha affatto bisogno di un nuovo foyer, che chiuderebbe il mercato Austroungarico alla città, anziché restituirlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luca

    Sig. Beretta, trovo davvero poco decoroso il suo accanimento contro l’assessore Fabio Bergamaschi che altro non ha fatto che rispondere a certe affermazioni riportando dati e numeri senza arrabbiarsi, senza aggredire e soprattutto senza fare riferimenti sulla vita privata (le battute vengono bene a tutti, basta volerlo).
    Vede, la maggioranza dei Cremaschi ha votato questa Amministrazione proprio perchè alcuni di loro giocavano a pallone quando lei era in politica (lo sport ci rende migliori, si sa), scegliendo l’inesperienza intelligente e fresca ma non impreparata. Penso che l’Amministrazione attuale si stia impegnando per fare le cose in modo serio con le risorse che ha a disposizione e nell’interesse di tutti, certo non fà parte di quella corrente politica arrogante, che offende e critica chi cerca di
    FARE invece di dare delle risposte soddisfacenti a chi chiede perchè NON HA FATTO.

  • Alex

    Io l’ho sempre detto: beretù SINDACO!!! Cremaschi andiamo a votare….

  • fabio

    Io credo che l’assessore Beretta sia stato fra i migliori che la nostra amministrazione ha avuto, le critiche sono sempre da accettare ma in questo caso l’assessore Bergamaschi, senza nemmeno informarsi bene, ha voluto fare un po’ di propaganda con poca fatica, che non fa onore al suo ruolo. Sono certo che se vorrà accettare qualche consiglio, potrà fare bene il suo lavoro, che conta non è la quantità di cose fatte, che dipende molto dalle condizioni politiche, ma è la qualità delle cose che si fanno, che testimonia l’impegno nello studio della genesi dei problemi e la fatica di ricercare le soluzioni possibili; io gli faccio i migliori auguri perchè quando gli anziani andranno in pensione è solo sui giovani che si stanno addestrando oggi che potremo contare. Per serietà però non si può liquidare la storia di uomini che hanno saputo realizzare molte opere, senza incidere troppo sulle casse del comune, che si sono impegnati in trattative nonn facili con i privati per coinvolgerli nella realizzazione di opere pubbliche. L’assessore Beretta ha razionalizzato la viabilità, ha ristrutturato scuole che le precedenti amministrazioni (di quella sinistra che dovrebbe amare la scuola pubblica) avevano lasciato in condizioni di abbandono. Ha anche creato le condizioni affinchè la successiva amministrazione (quella attuale) possa realizzarne altre, comead esempio il mercato austroungarico.

    • AndreaC

      Scusi Fabio, ma in che città ha vissuto?? Che consideri l’ex-assessore Beretta tra i migliori, è una sua valutazione non condivisa nemmeno dal centro-destra (si vada a rileggere i commenti degli “alleati di PDL e leghisti sul suo operato) ma dire che ha saputo realizzare “molte opere, senza incidere troppo sulle casse del Comune” o lei crede alle favole (il volantino che girava in campagna elettorale sulle centinaia di opere che sarebbero state realizzate ma che la città non ha visto) o non so: basti pensare al milione di euro girati ai privati (scuola di CL), al sottopasso di via indipendenza che impegna le casse comunali per 30 anni con una formula ormai ripudiata dalla P.A: (il leasing in costruendo), ecc.ecc. Razionalizzato la viabilità? GLi unici interventi che si ricordano sono il divieto di transito alle bici in via Mazzini nel weekend e 4 rotonde chieste dagli amici degli amici: tutto qui? Le scuole??? Vogliamo parlare della Vailati di cui si sono toccati aspetti superficiali senza affrontare i veri problemi? O delle palestre che non hanno avuto nemmeno la manutenzione ordinaria?? E che condizioni avrebbe lasciato all’attuale Giunta? 0 euro e un sacco di problemi irrisolti che stanno lentamente scoppiando (dalla piscina della Colonia Seriana ad una condizione delle strade comunali davvero pietosa, dagli edifici a rischio di inagibilità ad impianti sportivi e scuole abbandonati). Complimenti!!!

  • L.T.

    ossignur….dopo la magistratura rossa, dopo i giudici di cassazione rossi, dopo tutta l’Europa Rossa, dopo le olgettine Rosse…Beretta ci svela che esiste anche una temutissima e potentissima nuova organizzazione del male che trama nel buio e che odia le “nostre liberta’ e la democrazia”….al quaeda?….no, la sovraintendenza.

    su una cosa secondo me ha ragione…chiudere il mercato austungarico per farlo diventare il foyer del teatro non mi pare una grande ideona…si otterrebe solo un grande guardaroba di vetro chiuso 5 giorni su 7 e inutilizzabile dal 90% dei cittadini.

  • agostino

    Beretta? E chi se ne frega!!!!

  • Pino

    Ma ex-assessore non si rende conto che le cose di cui rende conto al giovane Bergamaschi, sono casini che Lei e la sua Giunta hanno lasciato in graziosa eredità?? Certi personaggi davvero stupiscono!!

  • Alex

    Non sempre condivido l’operato dell’Amministrazione Bonaldi, ma ogni critica di beretta è un attestato di merito per la nuova Giunta!!

  • Giulio

    Il più bel tacer non fu mai scritto: Beretù dovrebbe tacere per 5 anni e poi dedicarsi ad altro…già ma a cosa, dato che non ha mai lavorato in vita sua??

  • Andrea

    Ahi ahi ahi Beretta!! per aver reagito così, in modo anche un po’ scomposto, vuol dire che le accuse dell’ass. Bergamaschi hanno colto nel segno!!! Per avere tutta la tua prosopopea ed esperienza politica ti sei fatto infinocchiare dal più giovane della giunta: CHE FIGURACCIA!!