2 Commenti

I giardini tornano a vivere
Sport, arte e chiringuito
con Respirare Design

‘Respirare Design, Crema summer sport 2013’, i giardini della città tornano a vivere. E ad essere più sicuri. Sport cultura e design si fondono e trovano spazio all’interno dei giardini pubblici di porta Serio grazie ad un progetto messo ideato da Mimmo Lobello, e sposato sia dal Coni, che dall’associazione Design italiani, presieduta da Umberto Cabini e dall’amministrazione comunale. In pratica da ora fino alla fine di ottobre, i giardini pubblici diventeranno teatro di manifestazioni sportive, soprattutto sport minori, di mostre di design e di eventi con un punto di aggregazione già presente da qualche giorno: un chiringuito ideata dalla giovane architetto Federica Sabbadini e gestito dai ragazzi che già gestiscono il Ciack a Porta Nova.

“L’idea – ha sottolineato il sindaco Stefania Bonaldi, – è quella di rendere questo spazio bello e più fruibile anche nelle ore serali, con una serie di proposte variegate. Un modo per renderlo anche più sicuro: a differenza di molti che vogliono interventi di repressione, noi abbiamo optato per  rendere i giardini presidiati in modo sano e valido per un lungo periodo di tempo. E con un’attenzione allo sport, visto che abbiamo anche candidato Crema a città europea dello sport per il 2016″.

Un progetto a costo zero per il comune, che mira a rendere vivi i giardini, ma con un invito da parte dell’assessore al Commercio, Morena Saltini: quello di imparare a creare una movida etica. “Dobbiamo ripensare alla movida e renderla etica: da un lato dobbiamo supportare le attività economiche, dall’altro rispettare le persone che vogliono riposare. Ogni giorno ricevo segnalazioni di persone che vivono a fianco di locali, per questo l’appello è a imparare a divertirsi in maniera etica”, ha detto Saltini.

A presentare il progetto, l’ideatore Lobello, che in accordo con il presidente del Coni, Pier Luigi Marzorati ha creato, non solo a Crema, ma anche a Milano e prossimamente a Trapani, luoghi dove design, sport, cultura e divertimento si fondono. “Il progetto vive intorno ai giovani designer che esporranno anche qui. E intorno allo sport: dal calciobalilla (presente Francesco Bonanno, tre volte campione del mondo disabili di calcibalilla), agli scacchi, al bridge fino all’atletica. Un progetto che mira ad Expo 2015 con la promozione delle eccellenze”. Soddisfazione anche da parte del presidente del Coni, Marzorati, che fin da subito ha sposato il progetto di Lobello, che ha assicurato il massimo impegno per arrivare alla scelta di Crema come città europea dello sport. Quindi ‘benvenuti nella nuova piazza Duomo’ ha concluso il consigliere Matteo Gramignoli, tra i primi promotori dell’iniziativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Organista

    Non ho ben capito ma sembra qualcosa di buono.
    Bene :)

    • chupito

      Finalmente i giardini di porta serio si ri-animano. Cremaschi riprendiamoci anche questo bel polmone verde della città. Avanti anche con la nuova illuminizione per scoraggiare i malintenzionati e buona estate a noi