5 Commenti

Tortellata, in campo le Tavole Cremasche
Lavoro frenetico per garantire la kermesse

Tortellata, in campo le Tavole Cremasche. Intenso lavoro dell’amministrazione e in particolar modo del sindaco Stefania Bonaldi per fare in modo che Crema non resti orfana della tradizionale tortellata di Ferragosto. A quanto sempre ci sarebbe la disponibilità, confermata dallo stesso sindaco, di alcuni ristoratori della città, che sono in costante contatto col primo cittadino per organizzare al meglio la manifestazione anche se la tempistica è molto ristretta. “Stiamo lavorando – conferma Bonaldi – con alcuni ristoratori, che potrebbero essere a disposizione per organizzare una manifestazione alternativa, magari di soli due o tre giorni a cavallo di ferragosto. I tempi sono comunque stetti”.

Al sindaco fa eco anche l’assessore Giorgio Schiavini che detiene pure la delega al Turismo: “Sono state coinvolte le Tavole Cremasche, che stanno lavorando insieme al sindaco e anche all’ufficio turismo della Provincia di Cremona per riuscire ad organizzare la manifestazione per il giorni di Ferragosto. Probabilmente saranno due o tre giorni, tipo dal 14 al 16 agosto, ma l’importante è avere la kermesse per Ferragosto. Il maggior lavoro lo sta facendo il sindaco, quindi se si mangeranno i tortelli ad agosto il merito sarà suo”.

Se i contatti frenetici di queste ore andranno in porto, quindi i cremaschi potranno degustare il tipico piatto anche quest’anno. Dove è ancora da definire. “Se riusciremo a trovare un accordo con i ristoratori, il luogo lo definiremo, l’importante è pianificare la manifestazione”, afferma Schiavini.

Di ieri una comunicazione di Franco Bozzi, patron con il gruppo Olimpia della Tortollata Cremasca. Il gruppo ha fatto sapere che starebbe già lavorando per il prossimo anno, e che quindi per la Tortellata Cremasca non è un addio alla città, ma solo un arrivederci per il 2014.

Per quanto riguarda il nome della manifestazione, se non sarà possibile chiamarla Tortellata, dal comune fanno sapere che sarà utilizzato un altro nome.

Ma in queste ore in città c’è chi mormora e assicura un ritorno in campo già da subito del gruppo Olimpia, che una volta saputo dell’interessamento dei ristoratori cremaschi ad organizzare una manifestazione similare, si stia organizzando per garantire anche quest’anno la Tortellata.Voci che però vengono smentite dai collaboratori più stretti di Bozzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Danilo

    Ci sono tante di quelle strutture private disponibili per organizzare la tortellata alternativa!!!!
    Tutti i partiti hanno forni, cucine, tavoli, sedie, tendoni, personale disponibile, magari con anche il supporto dei Pantelù.
    Crema ha bisogno della tortellata, perderla vuol dire perdere un’occasione.
    SE si mettono insieme per tre giorni, PD, Lega ecc….riescono a farla in breve tempo, senza rubare spazio alle feste di partito.

    E sarebbe ora di farla finita con i giochini del gruppo Olimpia, che ha imparato il giochino e da tre anni fa il tira molla….l’età degli organizzatori sono una bella scusa….ci sono soldini in ballo….

  • pm10pm2,5

    “Intenso lavoro dell’amministrazione e in particolar modo del sindaco Stefania Bonaldi per fare in modo che Crema non resti orfana della tradizionale tortellata di Ferragosto.”

    Speriamo che la stessa intensità ce la mettano per fare in modo che Crema torni a respirare, cercando di tamponare l’inquinamento che ci attanaglia.
    Domani è sabato, inviterei l’amministrazione comunale ed il sindaco a verificare il traffico di piazza san martino, robe da pazzi!
    Da porta ombriano a porta garibaldi a piedi 10 minuti, guardando qualche vetrina.
    E allarghiamo questa zona verde, suvvia!
    E tra 3 mesi si riaccendono le caldaie..

  • Organista

    Il tortello allunga la vita?

  • alberto

    Ma vogliamo organizzarci, con tutti i ragazzi disoccupati che ci sono a casa sul divano???
    Ogni anno la stessa storia…..

    • Gallo

      Che angoscia questa guerra dei tortelli.