Un commento

Taglio di Imu e Tares
le proposte del comune per
favorire insediamenti produttivi

Il comune in campo contro la crisi. Una serie di azioni, concordate anche con le categorie economiche per andare incontro alle persone in difficoltà e alle aziende che intendono investire sul territorio. Un pacchetto di interventi che vanno dall’abbattimento dell’Imu, alle riduzione del 30% della Tares per tre anni per le nuove imprese che si insedieranno sul territorio comunale. A questo sarà aggiunta l’ottimizzazione dello Sportello unico Suap per le imprese. Questo attraverso un nuovo sistema informatico per accelerare le pratiche. Questo solo un primo passo, specificano il sindaco Stefania Bonaldi e l’assessore alla Attività produttive, Morena Saltini in una lettera inviata a tutti i presidenti e i direttori generali delle categorie economiche.

LA LETTERA DEL SINDACO E DELL’ASSESSORE

Egregi presidenti e direttori generali,

la preoccupazione principale della nostra Amministrazione, fin dal proprio insediamento, è stata quella di affrontare la gravissima crisi  economica  e  del lavoro che sta colpendo il nostro territorio.

Tale attenzione ha dato luogo ad una serie di azioni messe in campo sul piano

strettamente “sociale”, al fine di mobilitare risorse, energie, attenzioni sul versante dei servizi di prossimità rivolti ai più deboli. In tal senso la campagna “Un Cuore Nuovo”, portata per la prima volta avanti da Comune e Diocesi di Crema intende agire proprio su questo versante di attenzione alle fragilità.

Ciò non di meno una Amministrazione, sia pure nella consapevolezza della gravità del momento e di come si sia lontani anni luce da possibili interventi “risolutivi”, deve anche mobilitarsi su azioni che non siano solo quelle della riparazione o della cultura della prossimità, ma spingersi anche a individuare azioni di tipo strategico. Insieme a tutti Voi che rappresentate le categorie  economiche e produttive del territorio abbiamo aperto una positiva interlocuzione concretizzatasi anche in diversi  tavoli di confronto, affinché le azioni dell’ Amministrazione potessero incontrare le esigenze degli imprenditori e potenziare l’attrattività del nostro territorio.

Diverse sono le azioni intraprese da questa Amministrazione che intendono mostrare concreta attenzione per il mondo dell’impresa e del lavoro.

Una misura che vogliamo evidenziare, chiedendo la Vostra collaborazione nella capillare divulgazione ai Vostri associati, è l’approvazione, contestualmente al Bilancio di previsione di un “Pacchetto di incentivi volti a favorire l’ occupazione e  l’insediamento di nuove attività produttive”.

Tale pacchetto contempla le seguenti misure incentivanti nuove attività produttive che sorgano in territorio comunale, andando nella direzione della defiscalizzazione:  in particolare si tratta

1)  dell’abbattimento della quota IMU di competenza comunale

2)  della riduzione del 30% della Tares

per tre anni per ogni nuova attività produttiva che si insedierà sul territorio comunale.

La concessione dell’agevolazione è finalizzata a stimolare e incentivare la crescita e la salvaguardia del settore economico produttivo, dell’economia locale con particolare riguardo alle attività commerciali, artigianali e tradizionali.

Una seconda azione intrapresa dalla nostra Amministrazione va nella direzione della semplificazione  per le Imprese tramite l’ottimizzazione  dello  Sportello Unico Attività Produttive  che  ad oggi valutiamo come insoddisfacente ed inadeguato alle  esigenze delle imprese locali

Infatti attualmente lo Sportello ( SUAP)  attivo presso il Comune di Crema  é limitato alle pratiche di stretta competenza dell’Amministrazione e il programma lavora su una piattaforma fornita dalla Camera di Commercio che non consente la gestione totalitaria delle pratiche prese in carico.

Con l’acquisizione del  nuovo supporto informatico SUAP si darà  operatività completa , assicurando vantaggi riconducibili a: celerità esecutiva, eliminazione dei tempi d’attesa, efficacia nelle risposte, supporto alla semplificazione organizzativa, facilità di controllo e semplicità di interfaccia e collegamento, grazie ad un unico interlocutore  in grado di sollecitare i vari uffici coinvolti nelle pratiche (asl, vigili del fuoco, inail ecc.) e accelerare i tempi di rilascio delle autorizzazioni.

Siamo consapevoli che queste misure  rappresentano  un piccolo segno,  che hanno lo scopo di facilitare, incentivare iniziative che possano dare un poco di ossigeno all’economia locale.

Tuttavia è un passo. Un primo passo il cui percorso  vorremmo tracciare insieme a Voi, anche per il futuro.  Vorremmo pertanto che questo  fosse solo l’inizio di un confronto costruttivo e aperto, già avviato,  una collaborazione che metta al centro dei nostri piani e progetti il tema del lavoro, della crescita e dello sviluppo.

A tale scopo, rinnovandovi il ringraziamento per la disponibilità e l’apertura incontrate in questo primo anno di Amministrazione rinnoviamo la  nostra volontà di un positivo coinvolgimento e confronto anche per il futuro e chiediamo la vostra cortese collaborazione nella comunicazione capillare ai vostri associati delle misure sopra descritte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • …per le nuove imprese che si insedieranno

    quelle già insediate se chiuderanno pazienza.