Ultim'ora
Commenta

Edile e legno, allarme cassa mai pagata:
un centinaio di lavoratori
senza un euro da mesi

Cassa integrazione non pagata, è allarme. Non sono solo i 90 ex dipendenti della cooperativa L’Alternativa a non percepire la cassa integrazione da sei mesi, ma l’allarme sembra proprio essere generale nel Cremasco. La cassa in deroga non viene percepita ormai da mesi, tre o sei a seconda del tipo di cassa richiesta, anche da circa un centinaio di lavoratori del settore edile e del legno. A lanciare l’allarme, per due settori tra i più colpiti da questa crisi, è Cesare Pavesi della Fillea Cgil. “Mi chiedo – esordisce – chi ancora percepisce la cassa integrazione. Non solo nel settore del legno o dell’edile dove sono circa un centinaio i lavoratori che da mesi non vedono un euro, ma anche in altri settori. Ascolto i miei colleghi e bene o male tutti hanno gli stessi problemi: è  una situazione che è diventata insostenibile”.

Rientrato da qualche giorno di vacanza, Pavesi afferma di non aver mai smesso di firmare e rinnovare richieste di cassa integrazione. Già un mese fa Pavesi aveva lanciato l’allarme per le circa 400 imprese cremasche in seria difficoltà. Ora ribadisce la questione: “Non sembra esserci via d’uscita, la situazione è disastrosa”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti