Cronaca
Commenta8

‘Movida’ in città, regole chiare
e da rispettare, comune e forze
dell’ordine avvisano i gestori

Arriva l’estate, torna la movida, ricominciano i problemi in città. Come ogni estate con l’arrivo della stagione calda, i locali si animano e di conseguenza il caos durante le ore serali. Situazione che, come ogni anno, diventa insopportabile per i residenti in prossimità dei locali più gettonati. Così anche quest’anno già sono giunte sul tavolo del commissariato esposti e denunce, mentre negli uffici comunali parecchie lamentele. Ma a differenza del passato, amministrazione e forze dell’ordine hanno deciso di prendere immediatamente di petto la situazione e hanno già convocato i gestori per ribadire le regole da rispettare. Al tavolo di confronto il sindaco Stefania Bonaldi con l’assessore al Commercio, Morena Saltini, il vicequestore Daniel Segre e il vicecomandante della polizia locale, Ruggero Cagninelli, oltre che al dirigente del settore commercio Francesco Albergoni. L’amministrazione ha ribadito il fatto che il regolamento permette musica all’interno dei locali fino alle 24 e all’esterno non oltre le 23. Oltre le due di notte è proibito somministrare alimenti e bevande e non si possono più sedere avventori ai tavolini esterni. Motivo per cui è stato chiesto ai locali di evitare di lasciarli a disposizione delle persone dopo gli orari di chiusura Regole che se rispettate vanno ad evitare questioni di disturbo alla quiete pubblica.

“Questo incontro  – afferma il sindaco Stefania Bonaldi  – vuole creare consapevolezza  e senso di responsabilità in tutti gli attori coinvolti.  Poiché  riceviamo moltissime segnalazioni abbiamo ritenuto giusto, in uno spirito di  collaborazione, avvisare i gestori dei necessari controlli che provvederemo ad effettuare. I nostri uffici sono a disposizione per dare a ciascun gestore tutte

le informazioni ed indicazioni per il caso specifico. Diamo l’opportunità ai  gestori di conoscere le regole ed adeguarvisi; dopodiché collaboreremo con le forze dell’ordine per verificarne il rispetto” .

“E fondamentale – afferma l’assessore al Commercio Morena Saltini – prendere coscienza dei limiti  e delle regole che garantiscono il rispetto e una  civile convivenza.  Non abbiamo intenzione di ostacolare nessuna attività. I  locali serali rendono più bella  e viva la nostra città, ma le regole ci  permettono di tutelare il diritto al riposo anche dei residenti.”

I gestori dei locali hanno espresso qualche preoccupazione in ordine alla concorrenza spietata di chi non rispetta le regole che attrae molti più  avventori di chi invece spegne la musica alle 23.  Qualche  consiglio è stato chiesto su come intervenire in situazioni  particolari e critiche. Il vicequestore ha invitato in caso di clienti particolarmente inquieti ad avvisare la polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti