Commenta

Arrestato latitante clan Abete-Abbinante
Rintracciato in una casa a Cremona
E’ accusato anche di tentato omicidio

foto Greta Filippini

AGGIORNAMENTO – Gli agenti della squadra mobile di Napoli, in collaborazione con gli agenti dello Sco e della squadra mobile di Cremona, hanno arrestato Umberto Raia, pluripregiudicato di 40 anni appartenente al clan Abete Abbinante. E’ legato ad una serie di clan che nelle piazze di Scampia e Secondigliano si contendono il mercato della droga e sono protagonisti di numerosi episodi di estorsione. Era latitante per due ordinanze di custodia cautelare, una delle quali per l’articolo 416 bis, associazione a delinquere di stampo mafioso.
E’ stato rintracciato a Cremona in un appartamento (intestato ad un parente) di un condominio di via Dante 143. E’ stato preso nel pomeriggio, era da solo. E’ accusato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e tentato omicidio. Non si sa da quanto fosse a Cremona, non aveva lavoro. Era ricercato da diversi mesi dalla mobile di Napoli che, tramite accertamenti e riscontri, è riuscita a capire che Raia si trovava a Cremona. “Probabilmente era in possesso di un documento falso con cui si muoveva con relativa tranquillità”, ha detto il commissario capo della Questura Nicola Lelario. “Una decina in tutto i poliziotti entrati in azione”, ha aggiunto il dirigente. L’indagato non ha opposto resistenza. Raia, che si è chiuso nel silenzio, è stato trasferito in carcere a Cremona. L’indagine è in mano alla procura di Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti