Cronaca
Commenta

Cileno arrestato a Ticengo
già in manette per furto
Oggi il processo

AGGIORNAMENTO 7 giugno – Sarà processato nel pomeriggio per direttissima il cileno arrestato ieri a seguito di un furto in una abitazione. L’uomo era stato già arrestato a Verona e a Cassano d’Adda nel 2006 per furto, rapina e ricettazione e a Cermenate (Co) per ricettazione e possesso di arnesi da scasso. L’auto su cui lui e il complice sono fuggiti era stata rubata dalla casa estiva di una pensionata di Lucca a Lido di Camaiore. Molto probabilmente era già stata usata per altri colpi da gruppo criminale di cui il cileno farebbe parte. Gruppo che i carabinieri stanno cercando di identificare attraverso i contatti telefonici dell’arrestato. Il complice in fuga avrebbe gettato il suo telefono in una roggia.

AGGIORNAMENTO – Furto con inseguimento e massiccia caccia al ladro a Ticengo. A finire in manette S.L., 25enne cileno, arrestato dai carabinieri di Soncino dopo un furto in una villetta a Ticengo. Erano circa le 10 di questa mattina, quando il sistema d’allarme di una abitazione di un 24enne è entrato in funzione. Avvisato telefonicamente dal sistema, il papà del 24enne si è recato a casa del figlio per controllare, incappando così nei ladri: due sudamericani, che uscivano in quel momento dalla villetta con in mano un tablet. I malviventi alla vista dell’uomo si sono dati alla fuga a bordo di una Renault Modus rubata a Camaiore (Lu) lo scorso agosto. L’uomo non si è dato per vinto e ha inseguito i ladri che durante la fuga hanno provocato un incidente. Scesi dall’auto uno dei due è stato fermato dal pensionato, mentre l’altro si è dato alla fuga. Massicci la battuta di ricerca dei carabinieri che hanno messo in moto anche un elicottero. Ma nonostante l’aiuto anche dei cittadini accorsi sul posto, l’uomo è purtroppo riuscito a dileguarsi. A bordo dell’auto i carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva: due personal computer, un Nintendo Ds, bigiotteria e oggetti vari, restituiti al proprietario. L’arrestato sarà processato per direttissima domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti