Ultim'ora
2 Commenti

Festa della Repubblica
A Crema per il 2 giugno
protagoniste le donne

Crema inizia presto a celebrare il 2 giugno, festa della Repubblica italiana. Sono le 8,30 quando in piazzale Rimembranze, nei pressi della colonna votiva, si sono aperte le manifestazioni per ricordare quel 2 giugno del 1946 quando con una differenza di 2milioni di voti, 12.718.641 voti contro 10.718.502 gli italiani trasformarono l’Italia in una Repubblica. Come ricordato dal sindaco Stefania Bonaldi, quell’anno segnò un altro importante traguardo: ci fu il primo voto a suffragio universale.

“Pochi mesi prima, su proposta di Palmiro Togliatti e Alcide De Gasperi, era stato introdotto in Italia il suffragio universale, con Decreto Legislativo Luogotenenziale n. 23 del 1° febbraio 1945, “Estensione alle donne del diritto di voto”. Come donna sento di dovere sottolineare questa circostanza e avverto l’urgenza di ricordare ai miei concittadini, che la Repubblica italiana è nata anche grazie al protagonismo delle donne, che da allora non si sono mai fermate, nemmeno di fronte alla violenza di questi anni che strazia i loro corpi e brucia le loro vite. Non è questo un modo per fermarle, perché, semplicemente, non esiste un modo per fermarle. Per fortuna, perché se le donne si fermassero, quella Repubblica guadagnata con tanta fatica, diventerebbe un contenitore vuoto e senza futuro. C’erano dunque le italiane, tra coloro che si recarono a quel memorabile appuntamento con la Democrazia”, ha detto il sindaco Bonaldi, nell’introduzione del suo discorso per ricordare il “compleanno della Repubblica e della Carta Costituente”.

Le celebrazioni sono poi proseguite con la S. Messa nella chiesa di S. Benedetto al termine della quale il corteo si è snodato per via Mazzini, accompagnato dalla Banda Giuseppe Verdi di Ombriano, fino a piazza Duomo dove alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni: sindaci dei comuni limitrofi e i parlamentari Cinzia Fontana e Franco Bordo, e dei rappresentanti della forze dell’ordine, il primo cittadino di Crema ha posato la corona d’alloro presso il Famedio.

Questa sera, il corpo bandistico Giuseppe Verdi, guidato dal maestro Eva Patrini, inaugurerà la  stagione di CremArena con il concerto dedicato al 2 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti