Commenta

Aggressione sessuale
in discoteca, in carcere
26enne operaio

L’aveva aggredita nei bagni di una discoteca di Soncino nella primavera del 2009. Ora il responsabile, un operaio di 26 anni cremasco, è stato arrestato dai carabinieri di Bagnolo Cremasco che nei suoi confronti hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal procura di Crema il 28 maggio scorso. L’operaio deve espiare due anni, due mesi e sette giorni di reclusione perché accusato di violenza sessuale e lesioni aggravate. Vittima, una trentenne bresciana che quella sera, nei bagni del locale, era stata circondata da quattro sconosciuti che avevano iniziato a molestarla pesantemente. Alle grida della ragazza era accorso il fidanzato che era stato a sua volta malmenato. L’operaio aveva colpito con un pugno al volto il giovane accorso per difendere la fidanzata. Alcuni dei responsabili erano stati identificati dai carabinieri, ma non il 26enne, che era riuscito a fuggire. Era stato rintracciato successivamente ed era finito sotto processo. Nei giorni scorsi è arrivata la sentenza definitiva di condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti