Commenta

Reima tempo di bilanci
Appello del presidente:
“Per continuare ci serve aiuto”

Smaltita la delusione per la retrocessione in B2 in casa Reima Crema è tempo di bilanci e di previsioni future. Il presidente blues Battista Percivaldi fa il punto sulla stagione sportiva appena conclusa e volge lo sguardo verso il futuro. E non senza preoccupazioni. “Dal punto di vista sportivo – afferma – è stata una stagione difficile, iniziata male con alcuni infortuni importanti che hanno indubbiamente compromesso gli equilibri della squadra. Il girone di andata è stato tragico: solo due vittorie su tredici incontri disputati”.

“A metà stagione c’è stata una svolta importante: abbiamo iniziato a recuperare punti, tenendo una ottima media, ma per un soffio non è bastato. Credo che abbiamo pagato, oltre agli infortuni, anche la mancanza di personalità, di cattiveria agonistica, di voglia di vincere, salvo alcune eccezioni. Questa è stata la delusione più grande. I ragazzi però si sono riscattati nell’ultima gara: volevamo congedarci dal nostro pubblico, sempre meraviglioso, con una vittoria convincente, per assicurarci la migliore classifica possibile, e così è avvenuto, quindi diciamo che c’è stato un finale meno amaro di quello che poteva essere”.

APPELLO AL TERRITORIO CREMASCO

La prossima settimana il consiglio direttivo societario si riunirà per decidere la strada per il prossimo futuro.

“Dovremo verificare innanzitutto la consistenza del budget e qui faccio un appello al territorio: la Reima ha bisogno di un sostegno per poter proseguire nel proprio progetto sportivo. Non finirò mai di ringraziare gli sponsors che ci hanno aiutato a disputare questo campionato di B1: il loro supporto è fondamentale. Crema si è candidata come capitale europea dello Sport per il 2016 proprio per i numeri ed i valori che le società sportive del territorio hanno. La Reima – prosegue il presidente –  è una realtà storica. A dicembre compirà i 40 anni di attività e non possiamo rischiare di perdere questo patrimonio sportivo, storico di una città. Mi auguro che nelle prossime settimane ci possano essere le basi minime per poter continuare nell’avventura: io ci ho sempre creduto, sono vent’anni che sostengo con la Samgas questa realtà: Abbiamo però bisogno di altri aiuti e per questo stiamo lavorando anche se il momento è estremamente difficile”.

GRAZIE AI TIFOSI E ALL’UNDER 15

“Voglio ringraziare tutti i tifosi che ci hanno seguito: in nessun altro palazzetto di B1 ho visto un seguito così numeroso e caldo ed anche questo è un grande patrimonio per la città. Sul fronte giovanile abbiamo conquistato traguardi prestigiosi anche quest’anno, laureandoci campioni provinciali con la rappresentativa Under 15. Ora contiamo sul ripescaggio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti