Cronaca
Commenta

‘Entro 100 giorni
di Governo la legge
anticorruzione’

Durante la campagna elettorale avevo con entusiasmo aderito alla campagna, promossa da Libera e Gruppo Abele, Riparte il futuro per promuovere ed attuare nei primi 100 giorni del nuovo governo le azioni legislative per contrastare la corruzione. E’ questo decisamente il momento di dare corpo alle parole perché, come ha giustamente evidenziato don Ciotti, mancano 49 giorni alla scadenza dei 100 a disposizione: è arrivato il momentodi scegliere e la mia posizione è chiara e decisa: è necessario modificare immediatamente, come ha già sollecitato la Presidente Boldrini, l’art. 416 così da colpire il voto di scambio. La corruzione è una piaga sociale ed economica gravissima: si consideri che questa, secondola Corte dei Conti, divora 60 miliardi di Euro.Per questi motivi e perché è sempre necessario onorare la propria parola ho partecipato alla Prima Assemblea dei braccialetti bianchi (di cui sono uno delle persone che ha l’onore e l’onere dipoterlo indossare) che si è tenuta oggi, 7 maggio presso il Senato della Repubblica, alla presenza didon Luigi Ciotti, Pietro Grasso e Laura Boldrini.

On. Franco Bordo

Deputato della Repubblica Italiana

per Sinistra Ecologia Libertà

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti