Cronaca
Commenta3

Il sole ha baciato l’Ecofesta,
Piazza Duomo diventa un bosco
Protagonisti 2500 bambini

Finalmente l’Ecofesta. Dopo due rinvii causa maltempo, in un clima praticamente estivo, 2500 bambini hanno colorato piazza Duomo. Scenografie immense hanno invaso i portici della piazza, rendendoli un giardino colorato, mentre a turno dai più piccoli ai più grandi i bambini e ragazzi delle scuole di Crema e del Cremasco, rigorosamente con la maglietta verde, hanno animato la piazza. Tre ecocortei guidati dalla banda si sono snodati per le vie della città a partire dalle 16 e i centinaia di bambini con canti e balli hanno animato il centro nella prima e si spera non ultima, giornata di primavera inoltrata.

Il primo “Aria Frizzantina” ha visto  protagonisti le scuole dell’Infanzia di Agnadello, Camisano, Campagnola, Capergnanica, Casale Cremasco, Casaletto di sopra, Crema, Cremosano, Madignano, Pianengo, Pieranica, Quintano, Pizzighettone, Ricengo, Ripalta Cremasca, Romanengo, Salvirola, Trescore, Trigolo. Centinaia di piccoli e altrettanti genitori hanno invaso piazza Duomo con i canti e le musiche scritte appositamente per la festa con l’aiuto di Piero Lombardi.

Il secondo bosco corteo “Pino sul tetto”, è stato animato delle scuole primarie di Agnadello, Camisano, , Casale Cremasco, Casaletto Vaprio, Chieve, Crema. Ha chiuso la grande festa, organizzata da Scs Gestioni, al termine del percorso didattico proposto nelle scuole del Cremasco nell’ambito del progetto di educazione ambientale  “Le avventure del professor Terra Terra”,  il bosco corteo “L’ape gloriosa”. Qui a sfilare le scuole primarie e secondarie di Capralba, Cremosano, Dovera, Madignano, Montodine, Offanengo, Palazzo Pignano, Pieranica, Ricengo, Ripalta Cremasca, Romanengo, Salvirola, Spino, Trescore e Trigolo.

Una giornata di festa per tutti i bambini, finalmente sotto uno splendido sole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti