Cronaca
Commenta

‘Ciao Naru’ il dolore degli amici
per la tragica scomparsa
di David Nyarwaya

Nella foto, il 25enne David Nyarwaya

‘Ciao Naru’. Centinaia i commenti increduli degli amici che solo oggi hanno saputo della tragica scomparsa di David Nyarwaya, il giovane di origine rwandese, morto dopo essere stato inghiottito dal Trebbia ieri sera. Dagli amici e cugini vicini e lontani tanto il dolore per la scomparsa del ragazzo arrivato in Italia nel 1995 con la famiglia. Il padre Jean Nyarwaya era un funzionario del ministero degli Esteri del governo del Rwanda, fuggito dopo di Stato e la guerra civile scoppiata nel Paese, non ancora del tutto terminata tutt’oggi.

“Non ci credo, non ci voglio credere….anche se ora non ci sei più, noi ti ricorderemo per sempre”, “Questa volta è grossa…sei stato più di un amico ti porterò sempre con me….ti voglio bene”, “Ciao Naru , eri il migliore di tutti noi. Ci mancherai e resterai per sempre nei nostri cuori . Il tuo ricordo sarà sempre vivo in noi. Un abbraccio”. Questi solo alcuni dei commenti pieni di dolore di amici e conoscenti. David  lascia anche due fratelli e una sorella.

AGGIORNAMENTO – E’ stato ritrovato in mattinata il corpo senza vita di David Nyarwaya, 25enne di Crema disperso nel Trebbia. Era spiaggiato nella zona di Bobbio (Piacenza), in località Berlina. I vigili del fuoco hanno raggiunto l’area con un gommone e hanno proceduto al recupero.

L’escursione a cui stavano prendendo parte nove cremaschi si è trasformata in un dramma. Erano circa le 19,30 di sabato quando David, il giovane di Crema, membro della Federazione italiana Survivor academy originario del Ruanda, è stato risucchiato dal fiume nel tentativo di guadarlo. I cremaschi erano arrivati sul posto in mattinata. Il 25enne aveva raggiunto i compagni nel tardo pomeriggio.

Sul posto i carabinieri di Bobbio, la Croce rossa, il Soccorso alpino di Piacenza, la Protezione civile e i vigili del fuoco di Bobbio. I soccorritori l’hanno cercato fino alla notte di sabato e all’alba di domenica erano riprese le ricerche in tutta la zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti