Ultim'ora
Commenta

Quirinale, è l’ora di Prodi
Cremaschi al secondo voto
Ieri per Fontana due schede bianche

Fumata nera per l’elezione del presidente della Repubblica. Franco Marini non ha retto l’onda d’urto dei dissidenti e dei franchi tiratori, uscendo dalla prima votazione con soli 521 voti, quindi al di sotto del quorum. All’insegna delle schede bianche la seconda votazione. Oggi si vota ancora e il Pd cambia candidato. Indicato da Pierluigi Bersani, dopo una riunione convocata in mattinata, Romano Prodi.
Il voto di ieri ha mostrato la spaccatura all’interno del Pd e dello stesso centrosinistra con Sel che da subito ha votato per il candidato del Movimento 5 Stelle, Stefano Rodotà, Al voto anche i tre parlamentari cremaschi. Dato per assodato il voto di Danilo Toninelli del Movimento 5 Stelle, dichiarato quello del deputato Franco Bordo di Sel, tutti gli occhi dei cremaschi sono stati puntati sull’onorevole Cinzia Fontana del Pd. Durante la giornata si sono moltiplicati gli appelli sulla sua pagina Facebook perché non votasse Marino, E lei, da sempre fedelissima del partito cosa ha fatto? Dopo non averci dormito una notte ha deciso: due schede bianche. Oggi il Pd voterà Prodi. Un candidato più apprezzato dai parlamentari e da parte della base, anche se c’è ancora una buona parte che storce ancora il naso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti