Un commento

Foto e filmati
pedopornografici,
in manette cremasco

Un ragazzo di 25 anni residente a Crema è stato arrestato dalla polizia perché trovato in possesso di materiale pedopornografico custodito su supporti informatici. All’interno del materiale ci sarebbero anche fotografie e filmati con bambini in tenerissima età. Il ragazzo, che ora è in carcere a Cremona, è coinvolto in una più ampia indagine che ha portato al’arresto di un 42enne residente a Siracusa. L’uomo, a cui la polizia postale del Trentino Alto Adige è arrivata dopo un’indagine partita dalla segnalazione di una mamma, contattava via chat in Internet e via cellulare ragazzine, anche molto giovani, a cui proponeva l’invio di foto intime e sesso virtuale. Nei confronti del 42enne è stato emesso un decreto di custodia cautelare emesso dalla procura di Trento. Partendo dalla segnalazione della madre di una minorenne di Trento, gli agenti sono arrivati all’uomo di Siracusa e hanno ricostruito la vicenda, accertando il coinvolgimento di altre tredicenni della provincia, ma anche minorenni di altre città italiane.  Nell’ambito dell’indagine sullo scambio di materiale pedopornografico online, il personale l’ufficio indagini pedofilia del compartimento polizia postale e comunicazioni del Trentino Alto Adige ha individuato molteplici utenti dediti a tale pratica in tutta Italia (oltre 20 persone). In questo contesto si è inserito l’arresto del giovane cremasco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • oppo

    schifo