8 Commenti

Plateatico, arriva il bel tempo
ma non c’é ancora una decisione

Il plateatico come si presentava oggi, prima domenica di sole

Il bel tempo sta per arrivare. Almeno nelle previsioni che annunciano già da questo fine settimana una inversione di rotta che porterebbe a temperature anche intorno ai 25 gradi la prossima settimana. E con l’arrivo del bel tempo la città comincerà ad animarsi ed i locali a voler usufruire del plateatico che tanto ha fatto discutere. In attesa di una revisione dell’intera piazza, come annunciato dall’amministrazione e in particolar modo dall’assessore Fabio Bergamaschi, i commercianti aspettano quale sarà la proposta definitiva dell’amministrazione.

La prima, quella di ridurre da 12 a nove metri la profondità del plateatico messa sul piatto dall’amministrazione non era piaciuta a qualche commercianti, che si sarebbe trovato, considerando anche la sentenza del Tar che impone il fronte vetrina come spazio in larghezza, a vedersi ridurre drasticamente lo spazio.

Ora è giunto il momento di scegliere e l’assessore Morena Saltini assicura che la decisione è già stata presa: dieci metri di profondità e fronte vetrina, il che permetterà di occupare 334 metri quadrati, circa. Domani il confronto con i commercianti della piazza che dovranno dare l’ok definitivo alla proposta. “La decisione  da parte nostra è stata presa, domani (lunedì n.d.r.) ci sarà un ultimo confronto con gli esercenti per arrivare alla scelta definitiva”, spiega l’assessore Morena Saltini.

Ma oltre a quella dell’amministrazione ci sono anche controproposte delle associazioni di categoria. Quella di Confcommercio, presentata a febbraio che prevedeva una aumento del 7% della superficie prevista del comune portando all’occupazione di circa 299 metri quadrati,  quella di Antonio Zaninelli, dell’Ascom che aveva chiesto 11 metri di profondità e l’ultima presentata al vaglio dell’amministrazione con tanto di proiezioni dell’Asvicom che chiederà un rimodulazione degli spazi in profondità arrivando dai nove messi a disposizione dell’amministrazione a undici metri, rispettando il fronte vetrina.

Ad illustrare la proposta il presidente Berlino Tazza: “La nostra proposta stesa con l’aiuto di due studi di architettura, prevede di aumentare la profondità fino a undici metri, rispettando il fronte vetrina visto che questa era una delle proposte inderogabili per l’amministrazione. Abbiamo calcolato – prosegue – che anche aumentando a undici metri, lo spazio a disposizione per passare e per il transito dei mezzi di servizio e soccorso sarebbe di quasi nove metri”. Secondo Asvicom è necessario prevedere una divisione chiara e netta tra i diversi plateatici per evitare confusione ai clienti. Per questo riporta in auge le tanto criticate transenne volute dall’allora assessore Maurizio Borghetti durante il mandato del sindaco Bruno Bruttomesso. “Secondo lo studio che abbiamo presentato si potrebbero riconvertire le famose transenne Mondrian rendendole trasparenti con l’aggiunta di fioriere per dividere i vari dehors perché i vari esercizi si devono distinguere”, ha spiegato. Ora l’ultima parola spetta all’amministrazione che dovrebbe incontrare i commercianti lunedì e comunicare la decisione.

Intanto i bar hanno iniziato a mettere i tavolini all’esterno rimanengo rigorosamente appena fuori dai portici, senza invadere la piazza, in attesa del via libera definitivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Lollo

    L’incapacita’ politica che distrugge l’economia! Facciamo fallire anche i bar di p Duomo cosi’ avremo altri disoccupati!

    • Alex

      Grande Lollo!! Tu cosa proponi per salvare l’economia cremasca ossia 3 bar (è tutta qua l’economia cremasca vero?? E salvaguardare l’occupazione cremasca si riduce a questo vero?)?
      Perchè non far occupare il Duomo, dato che è vuoto e lasciar libera la piazza?
      Che differenza c’è tra i 10 metri proposti dall’Amministrazione e gli 11 proposti dalle associazioni commercianti? Già: solo i maggiori introiti dei 3 baristi!!

      • Lollo

        E cosa cambia all’amministrazione un metro in piu’? Un incremento positivo nel bilancio…..

        • Marco S.

          E allora diamogliela tutta…se facciamo sto ragionamento1

          • Lollo

            Quando si e’ poveri bisogna risparmiare e cercare di guadagnare! Il Comune invece non ha soldi ed invece di rispsrmiare e far fruttare cio’ che ha ( volete tutti quei metri bene vi costanoxxxxx ossia il doppio dell’anno scorso) aumenta le tasse a tutti noi

          • Alex

            Lollo la caz..ta che un metro in meno “distrugge l’economia” e “fa fallire i bar di piazza Duomo” chi l’ha scritta??

  • cadrega

    Che aspettino pure i bar, intanto noi cittadini ci godiamo la piazza…

    • M.m

      Si infatti mi sembra di averti visto sdraiato in piazza domenica….