Cronaca
Commenta

Si fingono agenti
di polizia e derubano
anziana donna

Hanno suonato alla porta di una anziana e si sono presentati come poliziotti, ma il loro intento era quello di derubarla. E’ successo in città ieri mattina. Due uomini si sono presentati alla porta di una 80enne e dopo  aver mostrato un finto tesserino della Polizia di Stato si sono introdotti nell’abitazione con la scusa di dover controllare le bollette del gas.

Una volta entrati, i due hanno chiesto alla donna se avesse dell’oro per controllarlo e verificare che non fosse falso. Appropriatisi con questo stratagemma di una collanina e di un anello, i due hanno finto di ultimare i controlli alle bollette e si sono allontanati, incuranti dei richiami della donna che si era accorta della mancanza degli oggetti. Alla vittima, che ha scoperto che i due avevano anche frugato nella propria camera da letto senza però asportare altro, non è rimasto altro da fare che sporgere denuncia. L’anziana ha spiegato che i due finti poliziotti erano italiani, avevano intorno ai cinquant’anni e non avevano particolari cadenze dialettali.

“Nel caso in cui qualsiasi sconosciuto si dovesse presentare come un appartenente alle forze dell’ordine è consigliabile fare sempre una telefonata di verifica al 113 per accertare che non sia un truffatore”, si è raccomandato il vice-questore Daniel Segre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti