Commenta

Tredicenne derubato
all’oratorio di Pandino
Due nei guai: uno è minorenne

Furto all’oratorio di Pandino: sia la vittima che il presunto ladro sono minorenni. Qualche giorno fa un ragazzino di 13 anni era all’oratorio e per giocare con gli amici aveva lasciato il suo marsupio su un mobile del salone. Dentro c’erano il portafogli, dodici euro, un orologio in acciaio e il telefono cellulare marca LG modello kp500 con cover in gomma beige. Terminata la partita di calcio, la brutta sorpresa: il marsupio non c’era più. Tornato a casa, il ragazzino ha raccontato l’accaduto e la zia ha sporto denuncia ai carabinieri. Le indagini hanno permesso ai militari di ritrovare il telefono: era nelle mani di un 24enne del paese. Il giovane ha raccontato di averlo comprato da un 16enne in centro per 15 euro. Rintracciato anche il 16enne, entrambi sono finiti nei guai. Il primo è ritenuto responsabile  dell’acquisto incauto, e il secondo, minorenne, di furto e ricettazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti