Cronaca
Commenta

Pandino, parroco
derubato mentre celebra
la messa di Pasqua

Parroco derubato mentre fa la messa. E’ successo al parroco di Pandino, don Cesare Nisoli, sabato sera, mentre stava celebrando la messa in occasione della Pasqua. Spariti due gemelli d’oro e un orologio. Un furto studiato nei dettagli, secondo lo stesso parroco, visto che i ladri non solo si sono accertati che il sacerdote stesse celebrando la messa per la veglia di Pasqua, ma per evitare brutte sorprese hanno chiuso dall’interno le porte che collegano la casa parrocchiale alla chiesa. In modo da agire indisturbati con tutta tranquillità. Una volta finita la funzione, il parroco, cercando di rientrare a casa passando dalla chiesa, si è accorto che qualcuno aveva sprangato la porta dall’interno. Immediatamente ha capito quello che era successo, visto che non è la prima volta che dei malviventi derubano la casa parrocchiale utilizzando lo stesso metodo. Fanno visita alla casa nel momento delle celebrazione e chiudono dall’interno della stessa il collegamento alla chiesa. “Era tutto calcolato – spiega infatti il parroco, che domani sporgerà denuncia – sono entrati e come era già successo lo scorso anno hanno chiuso dall’interno le porte che collegano la casa alla chiesa. Quando ho finito la messa ho trovato le porte per rientrare in casa chiuse e ho capito: è già la seconda volta che mi fanno uno scherzo del genere. Lo scorso anno mi avevano rubato qualche migliaia di euro, le offerte delle messe della settimana, era sabato. Questa volta un orologio e un paio di gemelli d’oro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti