6 Commenti

Bilancio, stangata per i cittadini
Aumenti a Irpef, Imu,
tassa sui passi carrai

Una stangata. Per i cittadini. Questa la strada presa dall’amministrazione comunale per pareggiare i conti di bilancio, al quale, mancano 4milioni e 600mila euro rispetto allo scorso anno. Aumenti dell’Irpef del 60%, aumenti dell’Imu, tassa sui passi carrai e non meglio definiti tagli alle spese e aumenti delle entrate. Con il rischio di creare buchi fuori bilancio. Questa in sintesi la denuncia di Simone Beretta, consigliere del Pdl, che lunedì, alle 18,30, ha preso parte alla commissione Bilancio, che a suo dire è sembrata una vera e propria presa in giro per i consiglieri presenti.

Due fogli: uno con i presunti interventi per recuperare risorse e uno con 20 punti sui quali la giunta e la maggioranza starebbero lavorando per far quadrare i conti. Ad indignare maggiormente il consigliere del Pdl è stato l’annuncio di un aumento, (già più volte reso noto anche dallo stesso assessore al Bilancio Morena Saltini) dell’Irpef che passerebbe dal cinque per mille all’otto per mille, in maniera, dice Beretta, indiscriminata.

“Questo – ha spiegato – significa che anche le famiglie che hanno un reddito fino a 15mila euro avranno questo aumento del 60%. Sì, perché l’aumento è in maniera indiscriminata”. Aumenti anche per l’Imu e presunti ingressi di 1milione e 100mila euro da arretrati Ici o adeguamenti Imu. “Probabili, – sottolinea Beretta – 500mila euro di entrate da alienazioni. Se invece decideranno di fare investimenti, quei 500mila euro, utilizzabili da alienazioni solo per spese correnti, verranno recuperati con una Cosap sui passi carrai o con una ulteriore manovra aggiuntiva Imu sulle seconde case”.

“Sono dilettanti allo sbaraglio: le commissioni si convocano quando si ha una proposta seria e concreta. Vogliono una mano? Il Pdl è disposto a darla: due posti in giunta e gli diamo una mano a fare il bilancio. Mi chiedo – incalza Beretta – qual è il problema di questa maggioranza. In campagna elettorale avevano promesso, ben consapevoli della situazione ed ora devono mettere le mani nel portafogli dei cittadini. Spero che questa maggioranza abbia un sussulto e chieda al sindaco di ricomporre la giunta”.

E a quanto si vocifera, anche qualcuno in maggioranza, sembra abbia storto il naso di fronte all’incognita di questo bilancio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pifferaio

    e già, concentriamoci su beretta così non dobbiamo commentare le iniziative di chi accusa gli altri di “mettere le mani in tasca ai cittadini…”
    mi pare che il risultato sia lo stesso, con l’aggravante di essere stati eletti proclamando di non fare come quelli che c’erano prima…. che tristezza

    • Pino

      Sig. pifferaio, si sta già facendo in modo diverso da prima: fino allo scorso anno scoprivamo gli aumenti di tasse o tariffari quando erano già stati decisi, adesso si discute prima, le minoranze consiliari vengono coinvolte preventivamente e, certo, possono far polemica, ma potrebbero anche dire se secondo loro si possono fare interventi diversi: poi ognuno si prenderà le sue responsabilità, ma se la minoranza ha idee alternative (fino allo scorso anno governava quindi dovrebbe conoscere bene il bilancio comunale), le esprima.
      Se poi vogliamo dirla tutta, i Comuni ( di centro-destra, centro.sinistra e anche i grillini!) da diversi anni denunciavano che se a livello centrale si continuava a tagliare i trasferimenti ai Comuni stato senza restituire parte dell’IRPEF, inevitabilmente per continuare a erogare i servizi i Comuni dovevano aumentare le tasse locali: la Giunta Bruttomesso l’ha fatto negli anni scorsi (non nel 2012 ma solo perchè c’erano le elezioni..), chiunque amministrasse ora sarebbe davanti allo stesso problema: tagliare i servizi o mantenerli coprendone le spese? E se si decide per la seconda via, si possono recuperare altre risorse (che devono essere sicure, non si può dire “forse vi saranno entrate diverse”) o bisogna ricorrere alle tasse?. Se l’attuale amministrazione ha fatto e sta facendo tuttora queste verifiche e poi si prenderà al responsabilità di decidere in modo trasparente davanti ai cittadini

    • Umbe

      Ma il 75% di Maroni dove è finito?

  • Roberto

    La cosa più divertente quando parla Beretta è che mettono sempre questa foto con lui al pc, quando è noto che appena appena sa usare l’abaco…

  • max

    Aggiungiamo anche altre eredità da favola, caro Beretta, oltre alle pezze al sedere delle società partecipate che portano solo debiti al comune…ma cosa avete fatto voi su Stalloni, Università, Velodromo, Tribunale???

  • Ste

    chiediamo al signor Beretta quanto ci è costata la sola illuminazione di piazza duomo????
    e il milione di euro che probabilmente ci costerà la scuola di cl???