2 Commenti

Week-end in rosa,
successo destinato
a continuare: altre
iniziative in arrivo

“Direi che è stato un vero successo. Abbiamo constatato interesse e una partecipazione alle iniziative proposte al di là delle aspettative. Una risposta positiva che ci incoraggia a dare seguito ad un progetto culturale che prevede momenti di festa, di condivisione, ma anche di riflessione “.

Così l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Crema, Morena Saltini, alla chiusura dell’evento: “Pensieri, Parole, Emozioni in rosa” che ha visto la città protagonista di una serie di iniziative dedicate alle donne.

“Tutte le proposte sono state seguite e partecipate tuttavia vorrei sottolineare l’incredibile affluenza di pubblico che ha attirato l’Installazione ‘I passi interrotti’, da un’idea dell’artista messicana Elina Chauvet. E’ stato toccante vedere come, nonostante la pioggia , la gente si fermasse a leggere i nomi e le storie delle 124 donne uccise nel 2012, le cui vite spezzate erano simboleggiate dalle scarpe sparse sul sagrato del Duomo. Ci siamo appellate alla città chiedendo di portare le scarpe per realizzare l’installazione. Ebbene, la risposta è stata sorprendete. Le scarpe raccolte superavano di gran lunga quelle necessarie alla mostra. Avremmo potuto riempire l’intera Piazza del Duomo”.

Anche i social network hanno confermato l’interesse del pubblico. 6.500 le persone raggiunte dalla pagina facebook del Comune di Crema nei quattro giorni destinati al week- end in rosa. Alcuni eventi “postati” hanno avuto più di 1200 visualizzazioni.

“La formula della rete che ha coinvolto le associazioni del territorio così come le istituzioni si è rivelata davvero vincente – afferma l’assessore alla Cultura Paola Vailati. Anche il mix tra momenti di condivisone più “leggeri” e alcuni momenti più “seri” di riflessione è stata apprezzata. Straordinario successo di pubblico ha avuto lo spettacolo teatrale “ I monologhi della vagina” a cura dell’ Associazione Donne contro la violenza. Sala Pietro da Cemmo gremita di gente. Esauriti i posti a sedere, molti hanno visto in piedi uno spettacolo della durata di 2 ore e mezza. Ottima inoltre l’iniziativa proposta giovedì sera in Biblioteca per la quale ringrazio il “Circolo Poetico Correnti “ di Crema che ha offerto una lettura di poesie di autrici cremasche”.

A differenza di quanto precedentemente comunicato l’installazione artistica – fotografica , scultorea e pittorica prevista per sabato in Piazza Duomo, causa maltempo, è stata rinviata. A spiegare i motivi di questa scelta il sindaco Stefania Bonaldi: “Inizialmente, entrambe le mostre-opere erano previste in piazza Duomo: il cuore dell’iniziativa nel cuore della città. In caso di pioggia l’ Associazione Artisti Associati aveva pensato di fare invece l’installazione “I passi interrotti” a mo’ di percorso verso il mercato Austroungarico, sotto al quale ci sarebbe stata poi l’installazione principale.

Tuttavia in fase di allestimento (venerdì mattina) i promotori dell’installazione artistica hanno valutato l’estrema importanza e carica emotiva dei due progetti ed ha prevalso la volontà di valorizzarli al massimo ed in egual modo. Il maltempo avrebbe penalizzato molto la seconda installazione artistica che non avrebbe avuto adeguato riscontro e visibilità. Abbiamo pertanto accolto la richiesta dell’Associazione Artisti Associati di rinviare lo spazio mostra in un momento più favorevole. Siamo stati contenti di farlo anche perché, alla luce dell’interesse e del successo di tutte le iniziative del week end in rosa, questa installazione ci permetterà di dare continuità e proseguire, nel futuro, con questo progetto. Vista la tematica purtroppo sempre attuale e la risposta positiva della città, Pensieri parole emozioni in rosa non si chiude con il weekend della donna, ma rimanda il tema ad un altro momento al femminile che vedrà ancora più coinvolti operatori, artisti e tutti i cremaschi”

Successo anche per il Premio “Donne in tesi”, rivolto a tutti coloro che le cui tesi di laurea affrontavano temi inerenti il mondo femminile e delle pari opportunità. Due borse di studio assegnate del valore di 500 e 1000 euro insieme ad una stage lavorativo.  Grazie all’inserimento nel circuito “ Week –end in rosa”, numerosa è stata la partecipazione alle visite mediche offerte gratuitamente dall’ospedale Maggiore di Crema. Un’opportunità che è stata colta verso la strada della prevenzione. Successo anche per il laboratorio Corporeo ed Espressivo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Carlo

    Ma alternare al fine settimana in rosa un fine settimana in verde?
    Verde inteso come ecologico, con la città chiusa al traffico delle auto.
    Per ricordare tutte le vittime di tumori, di cui l’inquinamento è una delle principali cause.

  • Organista

    Complimenti a chi ha organizzato!
    Un’idea riuscita, capace di attirare l’attenzione di molti.
    Era interessante vedere quante persone si sono fermate per leggere quelle storie drammatiche.
    Un’azione semplicissima e a prima vista superflua che ha colto nel segno.
    Da rifare!