Sport
Commenta

Vittoria facile
per l’Erogasmet
contro la Pontek

Troppo facile per l’Erogasmet ottenere i due punti casalinghi contro il fanalino di coda Pontek Porto Mantovano. La formazione ospite, già di per sè non irresistibile, è scesa sul parquet del Palacremonesi priva dell’ultimo arrivato, il pivot ex Orzinuovi Coppi, rinunciando poi ad Altimani a causa di un infortunio in riscaldamento. Aggiungendo a ciò l’uscita dal campo anticipata di Malagutti, si può facilmente intuire che per i mantovani l’impresa di uscire vincitori dalla sfida si presentava alquanto improba. In casa cremasca l’unica novità era rappresentata dal mancato ingresso sul parquet di un acciaccato Carlo Bianchi. La Pontek parte però bene, mostrando il proprio leader Savazzi in serata di vena.

L’ala mantovana mette a segno i primi 5 punti della partita, con gli ospiti che arrivano a condurre fino all’11 a 8. Un canestro di Andrea Bianchi suggella il primo vantaggio della formazione di Galli, nella quale Ferri e soprattutto Anzivino, infallibile da tre, si dimostrano i più propositivi. La partita si mantiene viva fino a quando Savazzi, al 9′, mette a segno il canestro del 25 a 18. Per sei minuti, a cavallo della prima minisosta, il canestro cremasco resta inviolato, con la formazione di casa che maramaldeggia, mettendo a segno un break di 23 punti a zero. Partita finita a metà secondo quarto e pubblico che inizia a pregustare i 100 punti, in un match che riserva ormai il pathos agonistico di un incontro degli Harlem Globetrotters. Savazzi, Steccanella e Faccioli cercano in vari momenti di contenere il divario che invece cresce in maniera esponenziale, toccando anche i cinquanta punti.

Il Palacremonesi esplode a quattro minuti dalla fine, quando il “baby” Airini infila dall’angolo la tripla del centesimo punto. Ovazione per il giovane prodotto del vivaio di casa che ricorderà a lungo la serata. Finisce 104 a 58, con un super Anzivino da 24 punti e 10 /11 nelle conclusioni, 11 rimbalzi, quattro palle recuperate e due assist, che portano ad un ragguardevole 39 di valutazione. L’Erogasmet continua a tenere il quarto posto, appaiata a Piadena, sperando in un passo falso delle formazioni che la precedono per migliorare la propria posizione in vista dei play-off.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti