Sport
Commenta

Reima pronta a lottare
fino in fondo
per la salvezza

Dopo lo scontro diretto vinto dai blues al PalaBertoni contro i Diavoli Rosa Brugherio, la Reima ha la consapevolezza di potersi giocare la battaglia per la salvezza fino all’ultimo e contro chiunque. Dopo un girone di andata da dimenticare, i ragazzi, affidati alle cure di Marco Gazzotti, dopo che Vittorio Verderio ha rassegnato le dimissioni al termine della sconfitta con Brescia, hanno saputo mettere in cascina punti preziosi e risalire alcune posizioni in classifica.

Domenica, di fronte ad un pubblico eccezionale per la categoria e con il grande e caloroso tifo dei Wild Kaos, i blues hanno vinto la gara, grazie alla incredibile rimonta nel secondo set: sotto di cinque punti (20-15) nessuno avrebbe immaginato una reazione così decisa, che ha portato la squadra a raggiungere i milanesi sul 22-22 , prima di chiudere il set 25-23 e portarsi sul 2-0.

“E’ stata – dicono – la vittoria della squadra, dello staff e del pubblico che non ha mai smesso di incoraggiare i ragazzi anche sul difficile punteggio nel secondo set. Un arbitraggio finalmente all’altezza, senza sbavature, e senza protagonismi: l’esatto contrario della gara contro Bergamo, che ha certamente aiutato lo spettacolo del volley”.

Uno spettacolo a cui i tifosi non vogliono rinunciare, e che i blues vorranno riproporre già dalla prossima gara, contro la quotata Milano degli ex Cerbo e Rigoni. Servirà cuore, grinta e grande unità di squadra, fattore, quest’ultimo, emerso nella gara contro i Diavoli Rosa, che ha certamente segnato una importante svolta. La Reima ha sempre, nella propria storia, giocato con il cuore, dettaglio, questo, fondamentale quando ogni gara vale doppio.

Il gesto difensivo del capitano Egeste, che è andato a recuperare una palla ormai quasi in tribuna, è stato un esempio per tutti: la Reima lotta e non molla. Mazzonelli, nonostante i noti problemi all’anca, grazie all’aiuto dello staff medico blues, sta gestendo bene l’attacco, guidato da Corti e dai centrali, utilizzati spesso domenica, ma anche da Bigarelli e Silva. Il rientro in campo di Aaron Bonizzoni nella fase finale del secondo set è risultato fondamentale: sue le due difese sugli attacchi del Brugherio che hanno consentito alla Reima di contrattaccare e di rimontare gli avversari. Anche Zoadelli e Verdelli, i due liberi, stanno limando quella soglia di errore che era troppo alta sino ad oggi e tutti gli altri ragazzi sono sempre fondamentali quando chiamati a dare il loro contributo. La Reima sa di potercela fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti