Cronaca
Commenta6

Plateatico, Confcommercio media:
“Aumento del 7%”
Ascom: “11 metri di profondità”

Non si placa la polemica relativa al plateatico di piazza Duomo. A sollevarla Giulio Coti Zelati del GGlace che lamenta la riduzione del 70% dello spazio a sua disposizione rispetto allo scorso anno. In pratica il plateatico per il suo locale passerebbe da 97 a 33 metri quadrati. Questo potrebbe anche incidere sul personale. A cercare di fare da paciere Confcommercio che ha presentato una proposta all’assessore Morena Saltini che prevede un aumento del 7% della superficie concessa dal comune. In pratica il GGlass passerebbe da 33 a 40 metri quadrati. Stessa cosa per gli altri locali che vedrebbero aumentata la superficie a loro disposizione rispetto alla proposta del comune.

“La nostra proposta – spiegano da Confcommecio ha voluto, insomma, essere un punto di partenza ragionevole per un accordo costruttivo tra Comune, Associazioni, negozi e pubblici esercizi. Anche approvando la nuova configurazione propostasaranno garantiti i passaggi pedonali, sia per chi proviene dalla Piazza Istria e Dalmazia, sia per chi arriva da via dei Racchetti, garantendo in quest’ultimo caso anche la possibilità di accedere con mezzi di soccorso in caso di emergenza. Infine si evidenzia, a fronte della conclusione dei lavori di riqualificazione e ristrutturazione del Duomo di Crema, che lo spazio a disposizione del pubblico passeggio risulta essere nel punto più stretto di almeno dieci metri lineari mentre nel punto più largo è di oltre quattordici metri”.

“Ribadiamo che i pubblici esercizi contribuiscono, in maniera determinante e irrinunciabile, a rendere vitale il centro di ogni città. Anche di Crema. Con benefici per tutto il tessuto commerciale. Ridurre i plateatici in maniera troppo marcata (cioè fino a rendere superiori i costi dovuti al Comune rispetto ai vantaggi economici) significa non solo danneggiare le imprese ma anche svilire l’appeal del centro storico. Un risultato che non vogliono né il Comune né le imprese. Al contrario, in maniera unanime, vogliamo contribuire a costruire una città accogliente, vitale e attenta ai giovani”.

Nella discussione entra anche l’Ascom con il presidente Antonio Zaninelli, che ha un’unica proposta: quella di aumentare la profondità del plateatico di due metri, passando così da nove metri a 11 metri di profondità. “C’è una sentenza del Consiglio di Stato – dice Zaninelli, – che impone ai locali di mantenere il plateatico di fronte alla proprie vetrine e quindi va rispettata. Poi se il comune decide di andare contro la sentenza lo faccia, certo questa non è la nostra proposta. A mio avviso – aggiunge – bisognerebbe fare un progetto per rendere bello il plateatico, preparare delle proposte fotografiche per ogni esercizio e permettere loro di ammortizzare le spese scontando l’occupazione del suolo del 30% per tre anni”,  propone Zaninelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti