Feste e turismo
Commenta

Gran Carnevale Cremasco
il leone di Cacciamo il Re,
vince la Kermesse

Nelle foto, il carro e il gruppo dei vincitori

La pioggia e una leggera grandine hanno scritto la parola fine sulla 27esima edizione del Gran Carnevale Cremasco. Il maltempo si è abbattuto sulla città al momento della premiazione dei vincitori, dopo una bella giornata con temperature sopra la media che ha fatto sì che arrivassero in città da tutto il Cremasco, e non solo. Anche un gruppo di turisti da Acireale oltre che dalle province e regioni limitrofe. Una bella conclusione, dopo quattro domeniche che hanno fatto segnare, prima giornata a parte, il tutto esaurito. A trionfare sia per la giuria tecnica che per quella popolare il carro dei Barabét, Cacciamo il re, il grande leone che per quattro domeniche ha circolato “libero” per Crema. La giuria popolare ha poi premiato con solo una trentina di punti di distacco (1754,5 punti per il primo, 1717,5 per il secondo classificato) il carro S.o.s. Colesterolo degli Amici. Terzi a parimerito il Don Chisciotte e Sancho Panza sulla strada senza speranza degli Amici, Con la testa fra le nuvole dei Barabét e i Flinstones de I Pantelù. A premiare il sindaco Stefania Bonaldi, l’assessore alla Cultura, Paola Vailati, il presidente del consiglio comunale, Matteo Piloni e il vice-questore Daniel Segre, oltre che al presidente del Panathlon, Fabiano Gerevini.

La sfilata si è aperta, come sempre, con la tipica maschera cremasca, I Gagét seguita dal carro animato con i Ciapa la Cioca, e gli ospiti mantovani il gruppo “Versailles” Luigi XVI con la Regina Maria Antonietta seguiti dalla Corte. Ospiti anche i Carri di Caravaggio: il Pulcino Pio, I Cow Boi e le Hawai. Voci narranti della giornata, dove a sfilare, anche una piccola di qualche mese, lo storico speaker Gipponi e Gianluca Savoldi. Appuntamento al prossimo anno, con l’appello del presidente del Comitato Carnevale, Eugenio Pisati all’amministrazione perché il comitato possa avere ancora il capannone dove creare i carri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti