Ultim'ora
Commenta

Le famiglie rinunciano alla macchina,
mercato in picchiata: -44% in provincia
Il 2013 inizia con un altro crollo

Non si vedono segnali di miglioramento per il mercato dell’auto in provincia di Cremona. Al contrario, la situazione continua a peggiorare. Sintomo della crisi che schiaccia le famiglie del territorio. Se nel gennaio 2010 se ne contavano 1340, a gennaio 2013 le immatricolazioni si sono fermate a 755 (dati Aci). Numeri in picchiata. Lo si era già visto con l’analisi dei dati annuali: tra 2009 e 2012 il crollo è del 42% (da 13.786 a 8.061). Una diminuzione progressiva: 11.787 nel 2010, 10.282 nel 2011. Le condizioni del mercato auto si fanno ancora più complicate a inizio 2013. Rispetto a tre anni prima, in provincia, il calo delle immatricolazioni arriva a -44%. A gennaio 2010, come accennato, erano 1340, nello stesso mese 2011 1070, a gennaio 2012 818 e a gennaio 2013 755.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti