Un commento

Nuovo canile, tre ipotesi
sul tavolo di Scrp: Ombrianello,
Vaiano e tra Crema e Vailate

Canile, ancora una volta si moltiplicano le ipotesi di collocazione. Da tempo i sindaci dei comuni cremaschi sono impegnati per trovare una collocazione definitiva a quello che dovrebbe essere il nuovo canile. Un’esigenza sorta da tempo e che si sta trascinando con una serie di proroghe alla convenzione con l’Enpa per l’utilizzo dell’attuale canile che va rimpiazzato. Da tempo se ne stanno occupando i sindaci e da tempo se ne sta occupando Scrp, società presieduta da Corrado Bonoldi, che dovrebbe realizzare la struttura. Dopo aver vagliato e scartato diverse ipotesi: dalla prima ad Offanengo, fino a quella a Cascina Stella a Castelleone, ora sul piatto ne restano tre. La prima nei pressi della Madonna del Cucù ad Ombrianello. Ipotesi favorita e arrivata direttamente dal comune di Crema. Infatti da tempo il sindaco Stefania Bonaldi sta spingendo perchè si trovi una soluzione per dotare il territorio di un nuovo canile. “Per procedere occorrerebbe una variante al Pgt del comune di Crema, poi la pratica dovrebbe passare in c onsiglio Comunale, così come atti analoghi dovranno essere assunti dai 48 comuni di Scrp per sostenere lo sforzo economico del progetto”, fanno sapere dalla giunta. Le altre due ipotesi sono: a Vaiano Cremasco in una delle aree lasciate libere dai cantieri per la Paullese e lungo la Sp2 tra Crema e Vailate.  Tutte e tre le aree rispondono ai requisiti di un „estensione non inferiore ai 2.500 metri quadrati e le distanze di almeno 100 metri da fabbricati a uso industriale e di 300 metri dai centri abitati.  Il nuovo canile dovrà ospitare 120 cani di varia taglia e 30 gatti, più un edificio da adibire a presidio sanitario. Previsti anche servizi essenziali per la gestione quali uffici, infermeria, ambulatorio, box d’isolamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luca

    Ad Ombriano meglio il canile che la moschea….seguro!