Ultim'ora
Un commento

Le pagelle dei parlamentari cremonesi
Fontana la più presente,
Torazzi è produttivo
Nel dossier ‘Camere Aperte 2013?

Da sinistra, Comaroli, Torazzi, Fontana, Pizzetti

Le pagelle dei deputati e dei senatori. Da oggi è disponibile on-line il dossier ‘camere aperte’. L’associazione Open Polis (nove giovani, scienziati, politici, matematici, ingegneri) ha valutato la produttività dei parlamentari. Prsenze in aula e in commissione, disegni di legge presentati, assenze, voti espressi. Un algoritmo che indica per ognuno un indice di produttività e che permette di stilare delle classifiche con in testa chi è più assiduo e propositivo. La graduatoria disponibile è quella di fine legislatura, visto che Camere possono ancora essere convocate nelle prossime settimane, ma le posizioni sono ormai consolidate. Ed ecco, dunque, come si piazzano i parlamentari cremonesi.Cinzia Fontana, ex senatrice del Pd, candida alla Camera come capolista della Circoscrizione 3, è tra quelli che hanno maggiormente sostenuto il governo Monti in 83 voti finali al Senato: quarta piazza dopo Antezza (Pd), Ceccanti (Pd) e Chiaruzzi (Pd). Sempre la senatrice cremasca uscente è tra i senatori più presenti della XVI legislatura: nona in graduatoria con una percentuale del 99%. Nell’elenco produttività dei senatori, Fontana è 249esima con un indice di 111,4. Nella graduatoria dei deputati, Alberto Torazzi (Lega), ricandidato alla Camera, è 177esimo con 253,6 di indice, Silvana Comaroli (Lega), candidata al Senato, è 212esima con 230 di indice, Luciano Pizzetti, candidato al Senato per il Pd, è 367esimo con l’indice di 148,8.
In generale, il migliore alla Camera è stato Donato Bruno (Pdl), ricandidato con un seggio sicuro. Seggio sicuro anche per il peggiore, l’avvocato Niccolò Ghedini: uno fra i più assenteisti in Aula e poco incisivo nelle sue battaglie. Il Pd ha scelto di non ricandidare il peggiore senatore in assoluto, Vladimiro Crisafulli. In totale sui 60 migliori sono 24 gli eletti sicuri, 14 quelli in posizione a rischio e 22 quelli non più ricandidati. Diciotto dei 60 peggiori invece sono sicuri di rientrare, trenta sono stati esclusi e dodici sono quelli a rischio ingresso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti