Sport
Commenta

Prima vittoria
in trasferta
per la Reima

Prima gara del girone di ritorno e primo successo esterno in campionato della Reima. I blues di Marco Gazzotti, al termine di una gara al cardiopalma, si è imposta sul difficile campo di Iglesias in cinque set. Per il tecnico modenese sono due vittorie in tre gare, il sentiero intrapreso è quello giusto per spirito combattivo e voglia di vincere ma la strada verso la salvezza, visti i risultati delle dirette avversarie, infatti Cisano Bergamasco ha sconfitto Sant’Antioco, è ancora lunga e complicata. Atleti, staff tecnico, dirigenti e tifosi sono perfettamente consapevoli che è vietato sbagliare. La cronaca della partita. I blues partono sciolti ed impongono il loro gioco, senza commettere errori il primo set si chiude 8-25. Nel secondo è arrivata la reazione di Iglesias che dove aver rotto l’equilibrio iniziale (6-6), tentano la fuga sul 14-12.  Crema capovolge il punteggio allungando sul 23-22, Iglesias infila un filotto che permette di pareggiare i conti (23-25). La Reima accusa il colpo, cede il terzo parziale, senza mai entrare veramente in gara, 20-25. Nel quarto set Gazzotti gioca la carta Silva per Bonizzoni: la manovra cremasca appare rinfrancata (8-4 Corti), ed i punti di vantaggio sono sempre attorno rimasti intorno ai tre. Corti griffa il 22-19 mentre Egeste chiude il venticinquesimo punto. Agguantato il tiebreak la Reima è decisa a conquistarlo, sarebbe la prima volta. Sardi e cremaschi si alternano al comando (9-9) ma Iglesias tenta l’allungo decisivo sul 14-11. Trascinati da Corti e Silva i blues annullano i match point dei sardi, passando in vantaggio sul 14-15. Un errore dei locali archivia la sfida a favore dei blues. Nel prossimo turno al PalaBertoni arriverà Cagliari, formazione quinta in classifica, reduce dal netto successo interno contro la capolista Cantù.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti