Un commento

Sergnano, cimitero “sotto assedio”:
Furti multipli: via tutto il rame
Sparite anche le offerte al Binengo

Brutta sorpresa anche questa mattina per chi si è recato al cimitero a trovare i propri cari: ancora una volta il camposanto di Sergnano è stato razziato. Un cimitero “sotto assedio”: nell’ultima settimana è stato visitato dai ladri almeno tre volte.

A sparire non sono i pluviali in rame, visto che ormai, dopo i furti degli anni precedenti, i canali sono stati tutti sostituiti con pluviali in lamiera, ma i vasi di rame per contenere i fiori. La prima razzia lo scorso venerdì, quando oggetto di furti sono stati i vasi più grandi del cimitero, poi i ladri sono passati ai vasi più piccoli. Hanno tolto i fiori, sfilato i vasetti di rame e li hanno portati via. Prese di mira anche alcune tombe che avevano crocifissi o statue di rame, insomma tutto ciò che è fatto del prezioso materiale. In paese non si parla d’altro, ogni mattina i cittadini si recano al cimitero sperando che sia tutto a posto. Esasperati, gli amministratori hanno sporto denuncia.

“Ho fatto un sopralluogo stamattina, – spiega il vice sindaco Mario Andrini – accompagnato da un vigile e dai carabinieri. Mi hanno assicurato che aumenteranno i controlli nella zona, ma ormai credo non ci sia più nulla da rubare”. Secondo il vice sindaco i malviventi si introducono nel cimitero entrando da retro, passando a fianco del depuratore.

Ladri anche al Santuario del Binengo. Qui il bottino di chiunque sia entrato è stato misero: pochi euro dalla cassetta delle offerte delle candele. A confermarlo il parroco don Francesco Vailati, che però non ha sporto denuncia vista la piccola entità del furto. Infatti la cassetta delle offerte viene svuotata tutti i giorni, quindi difficilmente all’interno si trova una somma cospicua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luna

    che vergogna non passa giorno che non ci siano dei furti ma dove stiamo finendo ……..