8 Commenti

Pdl: “Piloni primo
presidente ‘partigiano’, avrebbe
dovuto dimettersi”

La mozione di sfiducia è arrivata, e il Pdl rincara la dose. Sotto accusa sindaco e Pd, colpevoli di lasciare il presidente del consiglio Matteo Piloni solo “col cerino in mano”. E soprattutto, per il Pdl, anche se la maggioranza farà quadrato intorno a Piloni, lui resterà sì al suo posto, ma sarà il primo presidente “partigiano” della storia del consiglio comunale.  Ad esprimere le considerazioni del Pdl, il coordinatore Enzo Bettinelli.

«I “grillini” – specifica –  hanno presentato la mozione di sfiducia a Piloni, Presidente del Consiglio comunale di Crema. Una normale conseguenza per un approccio superbo alla denuncia del Movimento 5 Stelle da parte dello stesso Piloni, ma soprattutto del Pd e del sindaco di Crema.   Di fronte alla richiesta al Pd delle pezze giustificative dei rimborsi chiesti dal Pd stesso al Comune, prima rispondono frettolosamente con un atteggiamento di sufficienza e di arroganza come se nulla fosse accaduto e tutte le carte  fossero  a posto.  Poi il PD, finito in un angolo, “congela” da ottobre le richieste senza alcuna manifesta volontà nel porre rimedio a rimborsi inopportuni. Per non dire del Sindaco – prosegue Bettinelli – che ha vistato, immaginiamo nel senso di vidimare o autenticare,  parte della documentazione prodotta dal Presidente del Consiglio per il Pd affinchè quest’ultimo potesse richiederne il rimborso.  Il visto del Sindaco presuppone che lo stesso abbia preso visione di quanto firma. Diversamente non si capirebbe la ragione ultima di tale atto. Non è un gioco di parole, è una cosa molto seria di trasparenza e coerenza. Quindi la Bonaldi non può e non potrà chiamarsi fuori da questa responsabilità e dovrà rispondere di tutto questo, senza tacciare di malafede gli altri”.

Bettinelli torna poi sulla questione delle mail che mostrerebbero come Piloni non abbia mai lasciato il suo ruolo politico. “Il buon senso direbbe che un passo indietro da parte di Piloni come Presidente del consiglio comunale sarebbe stato dovuto  senza giungere a una mozione di sfiducia. Se poi vorrà farsi rieleggere dalla sua maggioranza sarà  il primo Presidente “partigiano” eletto dal Consiglio Comunale di Crema dall’istituzione di tale ruolo con tutte le conseguenze nefaste del caso. Il Pd continua a lasciare il cerino acceso per intero nelle mani di Piloni e non basterà una maggioranza che farà quadrato in consiglio comunale a spegnerlo.  L’imbarazzo politico  resisterà nel tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • La cosa che mi lascia più esterrefatto in questa situazione è che, dopo una fiammata iniziale durante la quale sono apparsi moltissimi commenti schierati a sinistra (con nomi più o meno fantasiosi e dichiarazioni pseudo neutrali), non appena è apparsa ai più la totale indifendibilità della posizione di Piloni, da alcuni giorni e magicamente tutti questi organisti organizzati sono spariti (puff!)…
    Computer guasto… forse

  • green

    Bastava tirar fuori il dettaglio delle ore e dei rimborsi ordinari (48 ore al mese compresi luglio e Agosto!?)e tutto finiva subito.Evidentemente non c’è scrittura dettagliata.A crema si è abituati a dare i soldi a richiesta,a forfait,allegramente……e alè !

  • Mm

    Il sindaco e’interessato solo alla sua carriera politica, basta guardare la sua storia politica, entrata in politica con Risari per sbolognarlo dopo pochi mesi e passare nei banchi del PD. E’ ambiziosa e chi ha capacita’ nel suo gruppo lo silura, Piloni e’ giovane, preparato politicamente e molto bene inserito nel partito non solo a livello cittadino!! Chi e’ la talpa che passa le informazioni all’opposizione per sputt.. I compagni?

    • Giulio

      Sicuro che il problema siano le talpe?

      • Ranocchia

        Sapete quanto ha fatto l’Inter?

        • eh già… meglio parlare d’altro…

  • Organista

    Il sindaco non é il pd e l’ha dimostrato più volte, anche se é schiava del Ras Aloni.
    Bisogna però dire che al primo cittadino la sua squadra sta poco a cuorec anzo, pensa più ai cazzi suoi.
    Il caso Corlazzoli aveva già mostrato questo lato.
    Sebbene la questione per me sia stupida, il PD in tutto questo circo fa una figura di cacca.
    Complimenti.

    • Lollo

      Complimenti anche a te.