Commenta

Pdl, per la Regione prende forza
il nome di Domenico Maschi
consigliere comunale a Cremona

Lotta aperta nel Pdl per assicurarsi un posto nelle liste diventate d’incanto più sicure dopo l’accordo sottoscritto con Maroni e la sua Lega. Molti volti noti, poche facce sconosciute. Nell’ultima legislatura la Lombardia aveva mandato a Roma 56 parlamentari nelle file del Pdl:  37 deputati e 19 senatori. Con i sondaggi in mano si dice che  questa volta i numeri saranno molto ridotti:  13-18 deputati e 15 -18 senatori se il centrodestra vince, soltanto 8 se perde. Ma è proprio nella nostra circoscrizione, la Lombardia 3, che si giocherà come al solito la lotta dei catapultati per i primi posti in lista. Qui è sempre stata una riserva di caccia per il Pdl: Giancarlo Abelli, Antonio Verro, Massimo Corsaro, adesso in Fratelli d’Italia, Chiara Moroni (passata con Fli).  I coordinatori provinciali del Pdl (Cremona, Pavia, Lodi e Mantova) chiedono di fermare le candidature dall’alto inserendo tra i possibili eletti solo gente espressa dal territorio. Un’impresa ardua con i pochi posti a disposizione del partito. Sicuramente esponenti della nostra provincia saranno i tre candidati Pdl per la Regione Lombardia. Ed è proprio per dar forza al territorio cremonese che in queste ore sta prendendo piede la candidatura in Regione Lombardia di Domenico Maschi, classe 1980, consigliere comunale Pdl di Cremona. Intorno al nome di Maschi, imprenditore, stanno facendo quadrato alcune categorie economiche e associazioni, non solo quella (degli agricoltori) a cui l’imprenditore è iscritto. Anche il mondo del volontariato che da tempo vede l’impegno di Domenico Maschi (nell’Anffass ma anche nella Fondazione Moreni) si starebbe mobilitando per sostenerlo. Nel Pdl fanno il tifo per lui diversi sindaci, il vicecoordinatore Bertusi, l’assessore Roberto Nolli e lo stesso sindaco di Cremona Oreste Perri.

Ma ora, dopo il dietrofront e il rientro all’ovile pdiellino di Formigoni e del gruppo ciellino (esclusa la parte che fa capo a Mario Mauro), continuano a sperare in una candidatura anche il vicesindacoCarlo Malvezzi e la consigliera comunale Laura Anni. Nella lista per la Regione troverà spazio almeno un cremasco i nomi sono quelli di Antonio Agazzi, di Simone Beretta, di Paola Orini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti