Un commento

Rissa a Madignano,
stranieri scagliano pietre
contro un cremasco

Rissa poco dopo le 2 della scorsa notte a Madignano tra un ecuadoregno e un operaio cremasco di 52 anni. Ad avere la peggio è stato quest’ultimo, ricoverato in ospedale in prognosi riservata. L’uomo era uscito di casa per chiedere ad un gruppo di ecuadoregni che stava festeggiando il nuovo anno di abbassare i toni di voce e di allontanarsi dalla sua proprietà. La discussione è degenerata, anche a causa dello stato di ubriachezza dei componenti del gruppo, e dalle parole si è presto passati ai fatti. Ad un certo punto qualcuno degli stranieri ha raccolto delle pietre per terra e le ha scagliate contro l’italiano, centrato in pieno volto. L’uomo è caduto a terra sanguinante. Immediatamente soccorso da un’ambulanza del 118, chiamata da uno dei residenti, è stato trasportato in ospedale dove i medici gli hanno diagnosticato importanti lesioni al volto e alla testa. Per fortuna se la caverà. Nel frattempo il gruppo di stranieri si è allontanato a bordo di un’utilitaria. Una terza persona, rimasta sul posto perchè in stato di incoscienza dovuto all’alcol, è stata identificata. Si tratta di un ventiduenne ecuadoriano residente nel bergamasco, anch’egli sottoposto alle cure dei medici per un coma etilico. Questa mattina, però, l’uomo si è allontanato dall’ospedale. Le indagini sono in corso da parte dei carabinieri delle stazioni di Crema e Romanengo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti