Commenta

Terminato l’esame
dei “nuovi elettori”,
saranno 86 in provincia

AGGIORNAMENTO – In provincia di Cremona potranno votare 86 nuovi iscritti alle primarie del centrosinistra su 530 richieste arrivate, con una percentuale del 16% di accoglimento. Si tratta di una delle percentuali più alte di “ammessi” in tutta la Lombardia. La commissione che ha esaminato le domande ha iniziato a lavorare venerdì sera ed ha finito sabato pomeriggio alle 17. “Pur con le forche caudine messe dalla direzione nazionale che hanno limitato l’accoglimento delle richieste – ha detto Giorgio Feraboli, del Comitato Renzi – va detto che a Cremona il lavoro è stato fatto in maniera corretta e molto seria”.

A poche ore dalla giornata finale di queste lunghe e vere primarie, la tensione è molto alta all’interno dei due comitati locali (quelli pro-Renzi e pro-Bersani). A complicare le cose gli ultimi endorsement a favore di Renzi, alcuni dei quali inattesi. Come quello dell’ex sindaco Giancarlo Corada (con il suo portavoce di un tempo, Deo Fogliazza, attivo invece nei comitati per l’ulivo con Bersani), proveniente dal Pci. Corada: “Domenica ho votato Renzi e lo voterò anche domani. Ho stima e simpatia per Bersani ma scelgo il sindaco di Firenze perché ha messo nel suo programma la riforma della politica e la riduzione dei costi della politica stessa. Tagliarli non è solo un fatto morale ma anche economico”. “All’inizio pensavo di votare per Vendola – ha detto Corada al giornalista Gilberto Bazoli – Poi ho scelto Renzi anche se i due programmi non solo poi così diversi. Ho l’impressione che Bersani sia ingabbiato da chi chiede una deroga ai loro mandati”.

A Crema si sono succeduti in questi giorni gli appelli al voto.  Giovedì il comitato per Renzi ha lanciato il suo appello, dicendosi soddisfatto per l’apertura alle iscrizioni on-line. A rappresentare i sostenitori del sindaco di Firenze, oltre all’ex assessore provinciale Manuela Piloni, al coordinatore dei Giovani Democratici, Jacopo Bassi, e l’ex sindaco di Spino d’Adda, Costantino Rancati, anche il consigliere comunale del Pd, Paolo ValdameriGianluca Savoldi.

Venerdì il Comitato Bersani, aveva presentato l’appello di numerosi sindaci a favore del segretario del Pd tra cui Marco Cavalli, sindaco di Romanengo, Omar Bragonzi, sindaco di Montodine,Donato Dolini, sindaco di Pandino e Pierluigi Lanzeni, sindaco di Capralba.

Anche Sel ha lanciato il suo appello: che ha invitato i sostenitori e coloro che avevano votato Nichi Vendola al primo turno a scegliere Pierluigi Bersani. Tra i firmatari dell’appello Gabriele PiazzonieFranco Bordo.

Nessun sostegno pubblico per uno o l’altro candidato per i sostenitori di Laura Puppato. A differenza di quanto successo a Cremona dove, oltre a Giancarlo Corada, anche Caterina Ruggeri Alessia Manfredini hanno detto che voteranno il sindaco di Firenze, a Crema né il coordinatore del Comitato,Renato Strada, né il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi hanno pubblicamente dichiarato il loro voto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


© Riproduzione riservata
Commenti