Cronaca
Commenta

“Cremasco ultima chiamata”,
insieme per il futuro
del territorio

Quale l’impatto della crisi sul territorio cremasco? Quali sono le risorse e le condizioni per ripartire?  Cosa chiedono tecnici ed imprese agli amministratori locali? Sono questi i temi di cui si discuterà con “Cremasco, ultima chiamata.”. E’ questo il titolo della tavola rotonda che si terrà venerdì 30 novembre alle 15,30, nel salone dei Ricevimenti del Comune di Crema, organizzata dal nostro quotidiano online. Alla tavola rotonda coordinata dal direttore Mario Silla parteciperanno:  Vincenzo Cappelli (dirigente scolastico ITIS di Crema),  Cesare Cordani (direttore generale BCC Crema), Fabrizio Zaniboni (commercialista), Pierangelo Vacchi (artigiano), Ferdinando Bettinelli (industriale), Renato Ancorotti (industriale), Marco Ermentini (architetto), Carla Spelta (sindacalista), Daniele Cipolla (commerciante), Fabio Dendena (imprenditore edile). Raccoglieranno le istanze di tecnici ed imprenditori il presidente della Provincia di Cremona Massimiliano Salini e il sindaco di Crema Stefania Bonaldi. Hanno assicurato la loro presenza in sala diversi sindaci ed amministratori del territorio. Per la prima volta saranno proprio tecnici ed imprenditori a far sentire la loro voce senza delegare altri, ma sottoponendo direttamente agli amministratori locali le loro richieste, senza filtri o intermediari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti